Viaggio in Germania - Le città e regioni più belle
Viaggio in Germania - Le città e regioni più belle

Rothenburg ob der Tauber

Tutte le città e regioni della Germania Germania - poltica e società Come sono i tedeschi? La lingua tedesca Vivere e lavorare in Germania La letteratura tedesca La cultura tedesca La musica tedesca La storia della Germania
Condividere su Facebook Condividere su Twitter
Condividere su Facebook Condividere su Twitter

Rothenburg ob der Tauber
La piazzetta Plönlein con le due porte Sieberstor (a sinistra) e Kobolzellertor (a destra). Le due porte fanno parte delle mura della città che circondano il centro storico per ca. 3,5 km.
foto:
Berthold Werner
Rothenburg ob der Tauber
La piazzetta Plönlein con le due porte Sieberstor (a sinistra) e Kobolzellertor (a destra). Le due porte fanno parte delle mura della città che circondano il centro storico per ca. 3,5 km.
foto: Berthold Werner

Rothenburg ob der Tauber in breve:

Rothenburg - per orientarsi meglio:

Carta stradale online di Rothenburg ob der Tauber Carta stradale online di Rothenburg ob der Tauber Carta stradale online
di Rothenburg ob der Tauber (Baviera)

Distanze da Rothenburg:

Altre distanze
Italia - Germania

Hotel, pensioni e Bed and Breakfast a Rothenburg ob der Tauber
Hotel, pensioni e B&B
a Rothenburg
Appartamenti di vacanza a Rothenburg ob der Tauber
Appartamenti di vacanza
a Rothenburg
Voli dall'Italia in Germania
Voli dall'Italia
in Germania
Noleggio auto in Germania
Autonoleggio
in Germania
Hotel, pensioni e Bed and Breakfast a Rothenburg ob der Tauber
Hotel, pensioni e B&B
a Rothenburg
Appartamenti di vacanza a Rothenburg ob der Tauber
Appartamenti di vacanza
a Rothenburg
Voli dall'Italia in Germania
Voli dall'Italia
in Germania
Noleggio auto in Germania
Autonoleggio
in Germania

Rothenburg ob der Tauber - foto aerea Rothenburg ob der Tauber - foto aerea Foto aerea del centro storico di Rothenburg. Si vedono bene le mura che circondano tutta la città.
foto:
Georg Reifferscheid

È una cittadina dal fascino unico, ma...

Le case a traliccio, le torri e le stradine strette sono tipiche di Rothenburg. Vale proprio la pena fare una passeggiata in questa bella città. Ma la maggior parte dei turisti si ferma qui solo per un giorno perché la città è molto piccola. Alcuni anni fa, ho vissuto e lavorato a Rothenburg per sei settimane e devo dire: la città ha indubbiamente un fascino unico, ma più tempo ci si sta più insistente diventa l'impressione di trovarsi in una specie di Disneyland medioevale.

Cosa c'è da vedere a Rothenburg:

Rothenburg ob der Tauber è interamente circondata da mura del '300 e '400, lunghe ca. 3,5 km, per gran parte percorribili a piedi e con molte torri e porte. L'immagine della città con le sue case, le chiese e i palazzi è molto omogenea: nessun cartello pubblicitario, nessuna insegna luminosa disturba l'impressione "antica" che viene fatta rispettare con grande rigore. Sebbene molto piccola, la città offre parecchie cose interessanti da vedere. Soprattutto entrando nelle stradine meno frequentate dai flussi turistici si possono scoprire degli angoli davvero incantevoli. La città è molto pulita e le macchine devono rimanere fuori (ci sono degli ampi parcheggi fuori dalle mura). La città ha anche una "sua" specialità culinaria: il dolce "Schneeball" (palla di neve). Da assaggiare!

Ecco le cose principali da vedere:
Rothenburg ob der Tauber Rothenburg ob der Tauber La Torre di San Marco del 12° secolo è una delle fortificazioni più vecchie della città.
foto:
Wolfgang Pruscha

La "bevuta leggendaria":

Ogni visitatore di Rothenburg conoscerà la storia della "bevuta leggendaria". Racconta che, nel 1631, durante la Guerra dei Trent'anni, il sindaco di Rothenburg salvò la sua città dalla distruzione vincendo una scommessa con il generale delle truppe che stavano per saccheggiare la città: doveva finire un boccale di vino (di 3,25 litri) in un unico sorso. Ci riuscì e la città fu salva. La grande festa cittadina (in settembre) "Der Meistertrunk", che attira ogni anno innumerevoli turisti da tutto il mondo si basa proprio su questa fantasiosa leggenda. Peccato solo che vecchie cronache della città non c'è nessuna traccia di questo evento. Infatti, fu inventata di sana pianta nell'800, quando la città sentiva il bisogno di attirare nuovi visitatori.
Riviste di viaggi
Riviste di viaggi e geografia
a prezzi scontati

Rothenburg tra ieri ed oggi:

Rothenburg, che tra il '200 e il '600 fu una città ricca con una certa importanza, a metà del '800 invece era diventata una delle città più povere, trascurate e dimenticate della Germania. Chi poteva se ne andava via, il paese non sembrava offrire nessun futuro per i suoi abitanti.

Alcuni spiriti romantici invece, poeti tedeschi e pittori stranieri, passarono per Rothenburg e scoprirono in questa città un fascino il romanticismo, innamorato di tutto quello che sembrava morto, morboso, rovinato e trasandato, colse subito. L'assenza di qualsiasi cosa che neanche lontanamente ricordava i nuovi tempi, che ormai stavano avanzando un po' dappertutto, doveva rilevarsi la miniera d'oro per la cittadina che alla fine del secolo scorso fu finalmente scoperta e sfruttata. Allora, per pura disperazione dello sviluppo che non voleva arrivare fino a Rothenburg, inventarono, per attirare nuovi visitatori, una grande festa con uno spettacolo teatrale, proprio la "bevuta leggendaria", che fu subito un grande successo e che diede una svolta alla miseria della città. Da allora in poi, Rothenburg vive solo per il turismo, e il volto della città si è trasformato lentamente in quel "gioiello medievale" che oggi tutti ammirano.

Quando sono stato a Rothenburg mi è capitato di vedere in una libreria un libro con fotografie di Rothenburg della fine del '800 e così ho scoperto quanti lavori di restauro sono stati fatti nel frattempo. Allora la città era piuttosto malandata e alcune delle case che oggi si presentano in una splendida veste antica, cent'anni fa erano ridotte a rovine o non esistevano proprio!

Rothenburg è una cittadina molto bella, ma non bisogna ritenere autentico tutto quello che si vede. Tra molte cose antiche, restaurate con cura e con amore e certi musei e opere d'arte molto interessanti c'è anche parecchia roba finta e "antiche tradizioni" che sono invece abbastanza recenti (p.e. la "bevuta leggendaria"). La città ha qualcosa di artificiale, non è una città per viverci, è una città da visitare, da guardare, una specie di museo all'aperto. Si può comunque passare a Rothenburg una giornata o anche un fine-settimana molto piacevole e chi non conosce questa città, prima o poi dovrebbe andarci. Viverci e sopportare 2-3 milioni di turisti all'anno che affollano i suoi vicoli stretti sette giorni su sette, dalla mattina alla sera, è invece un po' meno piacevole, a meno che non si sia proprietario di un ristorante o di un albergo...

Altre foto e info su Rothenburg:

Cliccate sulle miniature
per ingrandirle e per avere ulteriori info sulla città:

Rothenburg  Rothenburg  Rothenburg  Rothenburg  Rothenburg  Rothenburg  Rothenburg  Rothenburg  Rothenburg  Rothenburg  Rothenburg  Rothenburg  Rothenburg  Rothenburg  Rothenburg

Visite guidate, tour, attività:

Altre proposte di
visite guidate, tour e attività

Potrebbero interessarti anche:

Guide della Germania  Guide della Germania
Guide turistiche
Germania
Guide di Monaco e della Baviera  Guide di Monaco e della Baviera
Guide turistiche
Baviera
Guide di Berlino  Guide di Berlino
Guide turistiche
Berlino

La geografia della Germania
Geografia
della
Germania
Il codice stradale tedesco
Il codice
stradale
tedesco
Nomi geografici: tedesco -italiano
Nomi
geografici:
ted-ita
La Germania in bicicletta
Germania
in
bicicletta

La Strada Romantica
La Strada Romantica -
un affascinante viaggio lungo 485 km
Che tempo fa in Baviera?
Che tempo fa
in Baviera?

Prodotti tipici della Baviera:

I vestiti tradizionali della Baviera
Vestiti tradizionali
"Dirndl"
I vestiti tradizionali della Baviera
Vestiti tradizionali
"Lederhosen"
Weißwürste
I gustosi
"Weißwürste"
Birra Hofbräu
La famosa birra
"Hofbräu"

La regione di Baviera
Tutte le altre pagine sulla regione
di Baviera


Scrivi un commento...
Lorenzo:
Tutto vero quanto detto su questa località. La visita necessita di buone gambe e di una giornata di sole. Alla fine di questa esperienza si rimane confusi da una sensazione di cosa alquanto artefatta. E sicuramente bella ma...
(06/11/15)


Copyright, privacy, contatto, cookies