Letteratura e cultura tedesca

"I dolori del giovane Werther"
di Johann Wolfgang Goethe

Condividere su Facebook
"Lotte e Werther", quadro ispirato all'opera di Goethe
"Lotte e Werther", quadro ispirato al romanzo di Goethe
Autore sconosciuto
fonte: Wikimedia Commons

Lo "Sturm und Drang":

Durante i suoi studi di giurisprudenza a Strasburgo il giovane Goethe conosce molti personaggi tra i più influenti della vita culturale dell'epoca, soprattutto Johann Gottfried Herder, ritenuto esponente di spicco della nuova corrente letteraria dello Sturm und Drang, molto di moda tra i giovani scrittori dell'epoca. Anche il romanzo "I dolori del giovane Werther" è fortemente influenzato dallo spirito dello "Sturm und Drang".

Lo Sturm und Drang (in italiano: "tempesta e impeto"), che si colloca più o meno tra il 1765 e il 1785, ha quattro caratteristiche principali:

Un romanzo autobiografico:

Dopo il suo ritorno a Francoforte il padre manda il 23enne Goethe a Wetzlar per approfondire gli studi di giurisprudenza. A Wetzlar c’è uno dei più importanti tribunali dell’impero, dove Goethe dovrà fare un periodo di tirocinio. Lì Goethe incontra la giovane Charlotte Buff e si innamora perdutamente di lei, pur sapendo che è fidanzata e che sta per sposarsi. Anche Charlotte è affascinata da Goethe, ma a un certo punto, quando la passione di Goethe comincia ad essere imbarazzante per lei e per il suo fidanzato, Charlotte fa capire a Goethe che la loro amicizia non può andare avanti così. Quando anche Goethe, dopo molte sofferenze, capisce che non ha senso continuare a corteggiare Charlotte, torna a Francoforte. Quando viene a sapere che un suo amico di Wetzlar si è suicidato per un amore impossibile per una donna sposata comincia subito a scrivere e finisce, in 4 settimane soltanto, il suo più celebre romanzo “I dolori del giovane Werther”.

Il romanzo, composto da una serie di lettere che Werther manda a un suo amico nel corso del suo soggiorno a Wetzlar, è molto autobiografico e ricalca abbastanza fedelmente la sua storia con Charlotte. Goethe non si preoccupa nemmeno di camuffare molto i nomi (Charlotte diventa Lotte) e così tutti capiscono subito di chi sta scrivendo. Solo la fine della storia è diversa: Goethe fugge a Francorte, Werther invece si suicida per l'impossibilità di vivere liberamente il suo sogno d'amore. Per Goethe, far morire il protagonista del suo romanzo, è una specie di liberazione dall'incubo d’amore vissuto a Wetzlar.
La morte di Werther - quadro di François Charles Baud (1911)
La morte di Werther - quadro di François Charles Baud (1911)
fonte: http://finestagione.blogspot.it

Lo strepitoso successo del "Werther":

Subito dopo la pubblicazione il romanzo viene ristampato dagli editori in tutta l’Europa e, visto che non esistono ancora i diritti d’autore, Goethe non guadagna quasi niente da un’opera che oggi lo farebbe diventare milionario in poche settimane.

Ma il “Werther” non avrebbe avuto questo enorme successo se, oltre alla coinvolgente e struggente storia d'amore, non ci fossero stati anche altri elementi. Come nessun altro, Goethe celebra in questo romanzo l’amore per la natura e critica aspramente le ipocrisie della società aristocratica e borghese e centra così, in maniera perfetta, i sentimenti di molti giovani dell’epoca.

Traduttori madrelingua

La "febbre del Werther":

Il romanzo viene aspramente condannato dal clero e dall'aristocrazia, la sua distribuzione è addiritura vietata in molti stati tedeschi per lo stravolgimento della morale e la celebrazione del delirio amoroso. Nonostante ciò, inizia una vera e propria “febbre di Werther”: molti giovani prendono come modello l’eroe goethiano, cominciano a vestirsi come viene descritto  Werther nel romanzo (giacca azzurra e pantaloni gialli) e sono addirittura documentati centinaia di suicidi - non solo in Germania - di giovani che si fanno trovare morti con il libro di Werther in mano.
Lettura dal 'Werther' di Goethe, quadro di Wilhelm Amberg (1870)
Lettura dal "Werther" di Goethe
quadro di Wilhelm Amberg (1870)
fonte: Wikimedia Commons

Il "Werther" tra Illuminismo e Romanticismo:

Il legame tra amore e morte che alla fine del romanzo si fondano anticipa una componente fondamentale del Romanticismo che si diffonde in Germania a partire dal 1800. Ma sarebbe sbagliato ridurre lo Sturm und Drang a un pre-romanticismo. In realtà c'è una certa continuità di pensiero tra lo Sturm und Drang e l'Illuminismo, nonostante tutte le differenze tra questi due correnti culturali. La figura-chiave di questo collegamento è il filosofo francese Rousseau, a cui si trovano diversi riferimenti nel romanzo. Rousseau appartiene all'Illuminismo, con il suo atteggiamento critico e riformatore nei confronti della società dell'epoca, la difesa della ragione naturale, il rifiuto delle religioni storiche e dei loro dogmi e con l'importanza attribuita all'educazione e all'illuminazione delle menti.

Un altro simbolo importante è che sul tavolo di Werther, nell'ora del suicidio, si trova una copia della tragedia antitirannica Emilia Galotti di Gotthold Ephraim Lessing (pubblicato nel 1772, cioè solo due anni prim a del Werther), protagonista indiscussa dell'Illuminismo tedesco. Anche in questa tragedia l'amore si scontra con la corrotta morale dell'aristocrazia che trova la soluzione nella morte della protagonista. Sia Lessing che Goethe hanno influenzato fortemente un'intera generazione di giovani che si opponevano con passione a una società che opprimeva le energie creative e che era incapace di cambiare e di rinnovarsi.


Sul "Werther" di Goethe vedi anche:

Altre pagine su Johann Wolfgang Goethe:

Johann Wolfgang Goethe: scheda biografica
Scheda biografica
Il Faust di Goethe
Il "Faust" di Goethe
Goethe e la religione
Goethe e la religione
Viaggio in Italia
Il viaggio in Italia
Das Wandern in "I dolori del giovane Werther"
Il "Wandern"
nel "Werther"
Le poesie d'amore di Goethe
Le poesie d'amore
di Goethe
Gli aforismi
Gli aforismi
di Goethe
Le affinità elettive
"Le affinità
elettive"

Goethe in libreria:

Goethe: Faust (testo tedesco a fronte)    Goethe: I dolori del giovane Werther    Goethe: Massime e riflessioni    Goethe - Le affinità elettive
Opere di Goethe,
biografie e saggi

Per approfondire:

Breve storia della letteratura tedesca
Zmegac, Skreb, Sekulic: Breve storia
della letteratura
tedesca
Letteratura tedesca - secoli ed epoche
Luca Crescenzi:
Letteratura tedesca -
secoli ed epoche

.
La letteratura tedesca
Mario Freschi:
La letteratura
tedesca

.
Letteratura tedesca - manuale per l'università
Eugenio Spedicato:
Letteratura tedesca
Manuale per
l'università

Potrebbero interessarti anche:

Libri in lingua tedesca - classici   Libri in lingua tedesca - classici   Libri in lingua tedesca - classici
Libri in lingua tedesca
- testi classici -
Libri di storia e biografie   Libri di storia e biografie   Libri di storia e biografie
Libri di storia
e biografie

Per i libri non più in vendita:

Ulteriori risorse si trovano qui:

Archivio online di tesi di laurea e tesine
Archivio online
di tesi di laurea e tesine

Commenta questa pagina:

Aggiungi un tuo commento...

Scopri anche le altre pagine su:

Letteratura tedesca
La letteratura tedesca
Letteratura austriaca
La letteratura austriaca

Da non perdere:

Germania-shop
Germania-shop:
Libri, film, musica, T-shirt,
vestiti tradizionali, prodotti tipici tedeschi
La Germania in Facebook
Facebook:
"Mi piace la Germania"
un gruppo di discussione vivace e simpatico

Consiglio:

Iscriviti alla newsletter:

Newsletter: per essere sempre aggiornati sulle novità!

Copyright, privacy, contatto