Letteratura e cultura tedesca

"Le affinità elettive" - film di Paolo e Vittorio Taviani


di Sabrina Bottaro

Una scena del film
"Abbiamo commesso una pazzia: ora lo vedo fin troppo bene. Chi, giunto ad una certa età, vuole realizzare sogni e speranze di gioventù, si inganna sempre, giacché nell'uomo ogni dieci anni cambia il concetto delle felicità, cambiano le speranze e le prospettive. Guai a colui che, dalle circostanze o dall'illusione, viene indotto ad aggrapparsi al futuro o al passato! Abbiamo commesso una pazzia. Dovremmo, per una sorta di scrupolo, rinunciare a ciò che i costumi del nostro tempo non ci vietano? In quante cose l'uomo ritorna sui suoi propositi, sulle sue azioni, e non dovrebbe farlo qui, dov'è in gioco tutto e non un dettaglio, dove si tratta non di questa o di quella condizione di vita, bensì della vita in tutto il suo complesso?"

Johann Wolfgang von Goethe, dal romanzo "Le affinità elettive"

Il romanzo e il film:

Una luce mistica affina l’atmosfera del film “Le affinità elettive” dei fratelli Taviani tratto dall’omonima celebre opera letteraria di Johann Wolfgang von Goethe, romanzo romantico per eccellenza. Il film, le cui scene emanano una freschezza quasi impensabile per un argomento tragico e una luce opalescente di primavera perenne, è raffinato nel suo essere un ritratto della vita di coppia d’inizio Ottocento.

Al di là del romanzo – di per sé molto attuale, forse troppo progressista per essere ottocentesco, ma sappiamo quanto Goethe fosse moderno per i suoi contemporanei – il film dimostra una semplice cura nei dettagli al limite del capriccio bizzarro. Questa vera e propria opera cinematografica vuole essere accessibile a coloro i quali non si compiacciono nel tenere fra le mani un classico dei tempi andati, preferendo al libro – seppur in edizione tascabile - la visione di un lungometraggio onirico per non rinunciare a sorseggiare quell’atmosfera illusoria.

La trama:

Siamo in piena Età Napoleonica. Due amici di vecchia data non più giovani ed entrambi vedovi, un tempo amanti, Edoardo e Carlotta si ritrovano durante l’esposizione di un’antica statua ritrovata in acqua e riportata alla luce dopo un restauro. Da quell’incontro al matrimonio il passo è breve e la nuova coppia va a vivere in una tenuta. Edoardo invita un vecchio amico, Ottone, per trascorrere una vacanza presso il castello e, per completare il quadro, Carlotta invita Ottilia, la figlia della sua amica morta, di ritorno dal collegio. A rilento e del tutto inconsapevolmente le due coppie si spaccano per formarne di nuove: Edoardo e Ottilia e Carlotta e Ottone. Presto nasce un bambino, figlio di Edoardo e Carlotta che ha stranamente i capelli rossi di Ottone. Durante una passeggiata in barca, il bambino sfugge di mano a Ottilia alla quale Carlotta lo aveva affidato e la tragica morte del piccolo viene interpretata come una punizione divina per aver mandato in frantumi l’equilibrio coniugale e fraterno. Il finale è immancabilmente tragico, ma non lo citiamo per non rovinare una sorpresa che fin dai primi momenti del film è quasi annunciata. Quale sarà la coppia a morire e trovare pace forse in Cielo?

Un'emozione visiva e sonora:

Il film è costruito con grande perizia e "arredato" con informale senso estetico. Una scenografia bucolica e dolcemente primaverile con un malinconico lago sullo sfondo; mobilio Impero che sembra una bottega d’antiquariato; costumi e pettinature fedeli all’epoca. Da notare e apprezzare la voce narrante di Giancarlo Giannini che infonde un tocco accattivante agli eventi. Tutto concorre nel creare un’emozione visiva e sonora che non fa accorgere della tragedia che incombe, quasi fosse insignificante rispetto alle scene che si materializzano davanti ai nostri occhi.
testo: Sabrina Bottaro

Vedi anche:

Affinità elettive - film di Paolo e Vittorio Taviani
Affinità elettive
di Paolo e Vittorio Taviani

(DVD, 94 min.)
Per saperne di più
Goethe: Le affinità elettive
Johann Wolfgang Goethe:
Le affinità elettive
(romanzo, 320 pag.)
Per saperne di più
Altri libri di e su Johann Wolfgang Goethe
Johann Wolfgang Goethe:
altri libri
Opere di Goethe, biografie...
Per saperne di più

Commenta questa pagina:

Finora non ci sono commenti ...

Tutte le pagine su Johann Wolfgang Goethe:

Tutte le pagine sulla letteratura tedesca tra il 1750-1900:

Consiglio:

Problemi con la lingua tedesca?

Iscriviti gratuitamente alla newsletter:

Tutti i capitoli di www.viaggio-in-germania.de:

Tutte le città e regioni della Germania  Tutti i servizi per il vostro viaggio in Germania  Società, politica ed economia  Come sono i tedeschi?  Vivere e lavorare in Germania
Lingua tedesca  Letteratura tedesca  Arte, cultura, filosofia, scienza  Cinema tedesca  Musica tedesca  Storia della Germania  Germania-Shop

Copyright, privacy, contatto