Letteratura e cultura tedesca

Bertolt Brecht: "Vita di Galileo"

Home  Tutti i capitoli di viaggio-in-germania.de Condividere su Facebook
Vita di Galileo
Una rappresentazione di "Vita di Galileo", nel 1971
foto:  Katscherowski / Bundesarchiv

Dalla prima scena dell'opera:

Galileo (mentre si lava a torso nudo sbuffando allegramente): Posa il latte sul tavolo, ma non chiudermi i libri.
Andrea: La mamma ha detto che c'è da pagare il lattaio, sennò quello, tra poco, girerà al largo dalla nostra casa, signor Galileo.
Galileo: Di' meglio: descriverà un cerchio intorno a noi.
Andrea: Come volete. Se non paghiamo, descriverà un cerchio intorno a noi, signor Galileo.
Galileo: E invece il signor Cambione, l'usciere giudiziario, viene qui dritto: dunque, che linea sceglie fra due punti?
Andrea: (con un ghignetto) La più corta.
Galileo: Bravo.
...
Galileo: Per duemila anni l'umanità ha creduto che il sole e tutte le costellazioni celesti girassero attorno alla terra. Papa, cardinali, principi, scienziati, condottieri, mercanti, pescivendole e scolaretti: tutti erano convinti di starsene immobili dentro questa calotta di cristallo. Ma ora ne stiamo uscendo fuori, Andrea, e ci attende un grande viaggio. Perché l'evo antico è finito e siamo nella nuova era. Da cent'anni è come se l'umanità si stia aspettando qualche cosa. Le città sono piccole, le teste altrettanto: piene di superstizioni e di pestilenze. Ma ora noi diciamo: visto che così è, così non deve rimanere. Perché ogni cosa si muove, amico mio.
...
Andrea: E ora bevete il vostro latte, che poi viene un subisso di gente!
Galileo: Tu, intanto, hai capito quello che t'ho detto ieri?
Andrea: Cosa? Quella faccenda di Chippernico e della sua rotazione?
Galileo: Già.
Andrea: No. Ma perché vi ostinate a farlo capire a me? È difficile. Non ho ancora undici anni, li compirò in ottobre.
Galileo: Proprio questo voglio che anche tu lo capisca. Proprio perché lo si capisca io sto lavorando tanto, e mi compro quei libri che costano un occhio, invece di pagare il lattaio.

La trama:

La storia (in 15 scene) è quella della vicenda galileiana inquisito dal potere centrale della chiesa per le sue ricerche.

Con l'aiuto del telescopio, inventato dagli olandesi, ma da Galileo notevolmente migliorato per poterlo usare come strumento scientifico, Galileo riesce a fornire la prova della teoria di Copernico che aveva ipotizzato che la terra non è al centro dell'universo, ma solo un pianeta tra molti altri che girano intorno al sole. Non è il primo a dirlo, già nell'antica Grecia c'erano alcuni (p.e. Aristarco di Samo) che teorizzarono l'eliocentrismo nella sua forma attuale, ma Galileo è il primo a poterlo provare. Con questo si mette però contro la chiesa cattolica che rimane ancorata al modello del geocentrismo, in cui la terra è al centro dell'universo, e che non vuole tollerare le nuove idee. Galileo viene denunciato all'Inquisizione: la Bibbia dice che il sole gira intorno alla terra e la Bibbia non può avere torto. E così i suoi scritti vengono inseriti nell'indice dei libri proibiti. Galileo viene processato e davanti alla scelta, o ritrattare o subire le torture e il rogo della Santa Inquisizione, ritratta. Nel momento in cui Galileo smentisce le proprie idee per paura delle torture, un suo allievo deluso esclama: "Disgraziato il paese che non ha eroi!", mentre Galileo risponde: "Felice il paese, che non ha bisogno di eroi!" Ma con un libro che scrive di segreto e con l'aiuto dei suoi allievi che vanno all'estero portando con sé le idee di Galileo sopravvivono le sue idee.

Sull'opera:

Dell'opera teatrale Vita di Galileo (titolo originale in tedesco: "Leben des Galilei"), una delle opere più importanti di Brecht, esistono varie versioni. Le principali risalgono agli anni 1938-39, 1943-45 e 1956. Nelle tre versioni principali Brecht mette in scena nella figura di Galileo, il combattente per la libertà della scienza (prima versione), il difensore dei propri piaceri (seconda versione), il capostipite degli odierni scienziati asserviti al potere (ultima versione del 1956).

Brecht non ama l'eroismo, preferisce la furbizia. Galileo è consapevole del fatto di avere una sola vita e vuole godersela, ma allo stesso tempo non vuole, a nessun costo, rinunciare alla verità. "Meglio avere le mani sporche che non le mani vuote" fa dire a uno dei protagonisti dell'opera. É tra le opere più mature di Brecht, è un opera coinvolgente e convincente, un'opera sulla responsabilità e sul destino della scienza che anche oggi non ha perso niente in attualità.

"Il drammaturgo tedesco rielaborò, in tre distinte riprese, fino a pochi mesi dalla morte, questo dramma, che egli considerava centrale nella sua produzione. Ed ancor oggi l'opera è considerata il 'testamento spirituale' di Brecht, sia sul piano drammaturgico che su quello morale, per il ritratto fortemente chiaroscurato e volutamente contraddittorio del grande scienziato pisano." (presentazione del libro da parte dell'editore Einaudi)

PS:

Solo nel 1992, a 359 anni dal processo a Galileo e dopo 13 anni di dibattiti interni, la Chiesa cattolica cancellò ufficialmente la condanna di Galileo e il divieto dei suoi scritti.

Altre pagine su Bertolt Brecht:

Bertolt Brecht - vita e opere
Brecht - vita e opere
Brecht: L'Opera da tre soldi
"L'Opera da tre soldi"
Brecht: Madre Coraggio e i suoi figli
"Madre Coraggio"
Brecht: Antigone
"Antigone"
Le poesie di Brecht (1)
Le poesie
di Brecht
Il nazionalsocialismo nel teatro del tardo Brecht
Il nazionalsocialismo
nel teatro di Brecht
cienza e etica nel teatro tedesco del dopoguerra (Brecht, Dürrenmatt, Kipphardt)
Scienza e etica nel teatro tedesco del dopoguerra
Il teatro di Brecht e la musica
Il teatro di Brecht
e la musica

Brecht in libreria:

Le opere di Brecht - biografie e altri libri su Brecht
Le opere di Bertolt Brecht,
biografie e saggi

Per approfondire:

Breve storia della letteratura tedesca
Zmegac, Skreb, Sekulic:
Breve storia
della letteratura tedesca
Letteratura tedesca - secoli ed epoche
Luca Crescenzi:
Letteratura tedesca -
secoli ed epoche
La letteratura tedesca
Mario Freschi:
La letteratura
tedesca
Letteratura tedesca - manuale per l'università
Eugenio Spedicato:
Letteratura tedesca
Manuale per l'università
Libri in lingua tedesca - classici   Libri in lingua tedesca - classici
Libri in lingua tedesca
- testi classici -
Libri di storia e biografie   Libri di storia e biografie
Libri di storia
e biografie
>> Archivio online di tesi di laurea <<

Commenta questa pagina:

Finora non ci sono commenti ...
Aggiungi un commento   Clicca qui per aggiungere un commento

Scopri anche tutte le altre pagine su:

Letteratura tedesca
La letteratura tedesca 1900-1945
Letteratura tedesca
Tutta la letteratura tedesca

Da non perdere:

Germania-shop
Germania-shop:
Libri, film, musica, T-shirt,
vestiti tradizionali, prodotti tipici tedeschi
La Germania in Facebook
Facebook:
"Mi piace la Germania"
un gruppo di discussione vivace e simpatico

Consiglio:

Problemi con il tedesco? Ecco come risolverli:

Babbel.com:
Impara il tedesco online e su dispositivi mobili
Registrati e prova gratuitamente
Translated.net:
Traduzioni in 80 lingue - consegna in 24h
Preventivo gratuito in 5 secondi

Vuoi essere aggiornato sulle novità di questo sito?

Newsletter: per essere sempre aggiornati sulle novità!

Tutti i capitoli di viaggio-in-germania.de

Copyright, privacy, contatto