Viaggio in Germania - La lingua tedesca
Viaggio in Germania - La lingua tedesca

Il castello Neuschwanstein - gli interni

Tutte le città e regioni della Germania Germania - poltica e società Come sono i tedeschi? La lingua tedesca Vivere e lavorare in Germania La letteratura tedesca La cultura tedesca La musica tedesca La storia della Germania
Condividere su Facebook Condividere su Twitter
Condividere su Facebook Condividere su Twitter


Castello Neuschwanstein
Il castello Neuschwanstein
foto:
Daniele Brina

Sulle foto delle sale interne:

All'interno del castello è severamente vietato fotografare o filmare. Le foto in questa pagina sono state riprese da un fotografo ufficiale della corte del re bavarese, nel 1886. Le foto originali erano in bianco e nero, ma furono successivamente colorate a mano (tra il 1890 e il 1900). Oggi sono di proprietà della Library of Congress, Washington, D.C. e non sono coperte da copyright.

I cambiamenti all'interno delle sale tra il 1886 e oggi consistono solo in piccoli dettagli. Quindi, queste fotografie riescono a rendere molto bene l'atmosfera suggestiva e delle volte quasi surreale degli interni del castello di Neuschwanstein.

I visitatori di oggi stentano a credere che questo castello sia stato costruito e arredato appena centocinquant'anni fa, quando c'erano già le ferrovie, le fabbriche e quando nella vita politica esistevano già i partiti politici e dei parlamenti. Sembra piuttosto appartenere a un mondo delle favole.

Per sapere di più su Ludwig II: Breve ritratto di Ludwig II - re di Baviera

Le sale interne del castello:

La Sängerhalle (sala dei Cantori) è una delle sale più importanti del castello. Sullo sfondo una sorta di separè divide lo spazio dei cantori dal resto con l’ausilio di scalini e colonne, come fosse un piccolo palcoscenico privato. La Sängerhalle aveva infatti scopo prevalentemente ludico. Le pareti sono letteralmente tappezzate dalle raffigurazioni della saga di Parsifal e del Santo Graal. Il soffitto a cassettoni invece rappresenta i segni zodiacali.

Ludwig II volle così tributare un riconoscimento al medioevo cavalleresco e alle saghe, mondo in cui lui stesso si riconosce e in cui si identifica con i protagonisti quali Tannhäuser, Lohengrin e lo stesso Parsifal. Lungo la parete delle finestre la decorazione continua immortalando vicende particolari del mito come la scena della corona persa da Lucifero nella sua discesa agli Inferi, recuperata poi per il Santo Graal. Sotto al soffitto ligneo a spioventi si ammirano pregevoli lampadari. La sala è infine impreziosita da arredi tra cui panche e candelabri.

Speisezimmer: La sala da pranzo è una delle stanze private di Ludwig decorata e rivestita con boiseries di quercia; pitture murali incorniciate da pannelli del medesimo materiale ritraggono la battaglia di Sigfrido con il drago (tratta dalla saga dei Nibelunghi). Anche qui domina l’accuratezza dei dettagli come i tessuti, i ricami e le guarnizioni che con i loro colori caldi conferiscono accoglienza e familiarità alla sala.

La Schlafzimmer (camera da letto): Il ciclo pittorico che circonda la stanza reale è quello della leggenda di Tristano e Isotta. È ricca di arredamenti sontuosi: il letto, elemento fondamentale della stanza, è in stile neogotico tutto lavorato e con drappi in seta ricamati. Accanto ad esso un lavabo assume la forma di un cigno argentato (animale araldico di Ludwig che compare anche nel nome stesso del fiabesco palazzo), qualche sedia tappezzata di color blu e una stufa in maiolica adornata da figure tratte dalla saga sopraccitata sempre intagliate.

Wohnzimmer: Il salotto è dotato di alcune colonne che creano una zona intima dove potersi intrattenere e appartare. In esso si trova un armadio con decorazioni ancora riferite a poemi medievali così come il ciclo pittorico della stanza dedicato alla saga di Lohengrin.

Arbeitszimmer: Al terzo piano del castello lo studio del re si ispira ancora una volta a Wagner con il suo Tannhäuser. Vicino al camino si trova lo scrittoio sempre in legno intagliato. L’armadio dell’ Arbeitszimmer conservava i progetti e gli schizzi di Neuschwanstein.

Thronsaal: La sala del trono risulta incompleta proprio a causa della prematura morte del sovrano. Il soffitto alto quasi cinque metri è influenzato e imita le decorazioni di stampo bizantino il cui culmine è la cupola abbellita da stelle dipinte. L’abside, dove avrebbe dovuto essere collocato il trono, risulta vuota. Le pitture sono qui di stampo religioso: ritraggono infatti Cristo e gli apostoli oltre a mostrare le imprese di vari santi. Ai lati della spettacolare stanza vi sono colonne che ne delimitano il perimetro, mentre il pavimento è costituito da un enorme mosaico raffigurante oggetti naturali e animali.

Com'è il tempo in Baviera?
Che tempo fa
in Baviera?
Riviste di viaggi e geografia a prezzi scontati
Per esplorare i luoghi più belli
del nostro pianeta

Visite guidate, tour, attività:

Altre proposte di
visite guidate, tour e attività

Hotel e Bed and Breakfast a Füssen
Hotel e B&B
a Füssen
Appartamenti di vacanza a Füssen
Appartamenti di vacanza
a Füssen
Voli in Germania
Voli
in Germania
Noleggio auto in Germania
Autonoleggio
in Germania
Hotel e Bed and Breakfast a Füssen
Hotel e B&B
a Füssen
Appartamenti di vacanza a Füssen
Appartamenti di vacanza
a Füssen
Voli in Germania
Voli
in Germania
Noleggio auto in Germania
Autonoleggio
in Germania

Potrebbero interessarti anche:

Guide della Germania  Guide della Germania
Guide turistiche
Germania
Guide di Monaco e della Baviera  Guide di Monaco e della Baviera
Guide turistiche
Baviera
Guide di Berlino  Guide di Berlino
Guide turistiche
Berlino
Guide della Germania
Guide
Germania
Guide di Monaco e della Baviera
Guide
Baviera
Guide di Berlino
Guide
Berlino

La geografia della Germania
Geografia
della
Germania
Il codice stradale tedesco
Il codice
stradale
tedesco
La Germania in bicicletta
Germania
in
bicicletta

Il castello Linderhof
Su tutti gli altri castelli bavaresi
di Ludwig II
Scrivi un commento...
Finora non ci sono dei commenti a questa pagina.






Copyright, privacy, contatto, cookies