La lingua tedesca

Gli aggettivi sostantivati

La declinazione degli aggettivi Ŕ uno dei problemi pi¨ spinosi e anche pi¨ noiosi della grammatica tedesca. E ci vuole tempo per abituarsi ad applicare sempre le regole giuste. Ma bisogna pur sempre cominciare...

1. L'aggettivo va sempre declinato?

No. In molti casi l'aggettivo non ha nessuna desinenza e la sua forma non dipende nÚ dal genere (maschile, femminile, neutro) nÚ da singolare o plurale, nÚ da altri fattori:
  • Paolo Ŕ sposato = Paul ist verheiratet.
  • Sara Ŕ sposata = Sara ist verheiratet.
  • Paolo e Sara sono sposati = Paul und Sara sind verheiratet.
Quindi: sposato - spasata - sposati - sposate: sempre verheiratet!

Regola:
dopo i verbi sein (essere), bleiben (rimanere) e werden (diventare), se non segue un sostantivo, gli aggettivi non sono mai declinati!
In questi casi si tratta di aggettivi predicativi. Altri esempi:
  • Er bleibt ruhig (tranquillo). - Sie bleibt ruhig (tranquilla).
    Sie bleiben ruhig (tranquilli / tranquille).
  • Er wird nerv÷s (nervoso). - Sie wird nerv÷s (nervosa).
    Sie werden nerv÷s (nervosi / nervose).

2. In quali casi l'aggettivo va declinato?

  • Ich m÷chte ein gro▀es Bier.
  • Der neue Wagen gefńllt mir.
  • Die schwarzen Schuhe waren sehr teuer.
  • Roher Schinken mit frischem Salat schmeckt wunderbar.
Regola:
davanti a un sostantivo gli aggettivi sono invece sempre declinati, cioŔ hanno delle desinenze (aggettivi attributivi).

Purtroppo, la desinenza dell'aggettivo dipende da quattro criteri diversi:
  • il tipi di articolo (der, ein, kein, mein, jeder, alle, mancher ...).
  • da maschile, femminile o neutro
  • da nominativo, accusativo dativo o genitivo.
  • da singolare o plurale.
Le desinenze dell'aggettivo possono essere cinque: -e, -en, -es, -er, -em.

33. Le tre declinazioni

In base al primo criterio (il tipo di articolo, vedi sopra al punto 2) si distinguono tre declinazioni. ╚ fondamentale avere sempre presente gli articoli diversi che determinano queste tre declinazioni! Gli articoli sono:

1a declinazione  (articoli determinati, articoli dimostrativi e altri articoli):

a. Der neue Lehrer gefńllt mir nicht. (der, die, das, dem, den...: articoli determinati)
b.
Ich m÷chte diesen braunen Pullover kaufen. (dieser, diese, jener, jene...: articoli dimostrativi)
c. Welches deutsche Buch
hast du gelesen? (welcher, welche, welches... sono considerati articoli, sono una specie di "articoli interrogativi")
d.
Ich war schon in jedem spanischen Restaurant in unserer Stadt. (jeder, jede, jedes... sono considerati articoli - sempre singolare)
e.
Er kennt alle alten amerikanischen Filme. (alle, aller, allen... sono considerati articoli - di solito plurale)
f. Manche neuen Kinos
sind wirklich zu teuer. (mancher, manche, manches... sono considerati articoli)
2a declinazione (articoli indeterminati, articoli negativi, articoli possessivi):
a. Sie ist ein nettes Mńdchen.
(ein, eine, einen...: articoli indeterminati)
b. Mein altes Auto ist kaputt.
(mein, dein, sein ... in italiano sono aggettivi possessivi, in tedesco invece sono considerati articoli possessivi!)
c. In der Zeitung gibt es keinen interessanten Artikel.
(kein, keine, keinen...: articoli negativi)
3a declinazione  (senza nessun articolo):
a. Ich kaufe rote Rosen.
b. Ich kenne zwei englische Studenten. (zwei, drei vier... non sono considerati articoli)
c. Ich gehe mit einigen italienischen Freunden ins Kino. (einige, viele, wenige sono invece considerati aggettivi e declinati come tali)

4. Lo specchietto riassuntivo

Qui di seguito potete scaricarte uno specchietto riassuntivo delle tre declinazioni con le desinenze degli aggettivi. Vi consiglio di stamparlo e di tenerlo sempre a portata di mano. Cliccate qui:

5. Quali sono i consigli pratici per lo studio delle desinenze?

Anche uno straniero che sa il tedesco quasi perfettamente ogni tanto fa degli errori con queste desinenze. Sono indubbiamente difficili da imparare e la loro logica Ŕ complessa. Non sbagliare le desinenze Ŕ pi¨ che altro una questione di "cosmetica", per un tedesco Ŕ "pi¨ bello" sentir parlare una persona che non fa errori con le desinenze...br/>
Vi consiglio caldamente:
  • non cercate di imparare le declinazioni tutte in un blocco (potrebbe anche far male alla salute...)
  • imparatela "a pezzetti" cercando di sbagliare sempre meno col tempo!
  • qquando parlate in tedesco, non concentratevi troppo sulle desinenze: ci sono dei problemi pi¨ importanti per la comunicazione!

6. C'Ŕ anche qualche "trucco sporco"...

Almeno quando si deve parlare, all'inizio dello studio del tedesco, si potrebbe addirittura seguire qualche "trucco sporco" che semplifica la vita.
Se ci chiediamo: Quali sono le desinenze pi¨ frequenti? la risposta Ŕ:
  • al singolare la desinenza -e
  • al plurale la desinenza -en
Allora, seguendo il sano principio:
Sbagliare il meno possibile con il minor sforzo possibile!
consiglierei: finchÚ siete principiante, nella comunicazione quotidiana usate proprio queste due desinenze:
  • al singolare sempre -e
  • al plurale sempre -en
e sapete che, almeno nel 70% dei casi, non sbagliate!
Ma non dimenticate mai che questo Ŕ solo un aiuto molto provvisorio che va abbandonato un po' alla volta!

Vedi anche:

Dizionario online Babylon / traduzioni online:

Per le traduzioni di una parola:
1. inserisci la parola da tradurre,
2. scegli la lingua
3. clicca su "GO"
Per traduzioni professionali:
Traduzioni online (tutte le lingue)
Per la traduzione di termini giuridici:
Database giuridico "Bistro"

Iscrivetevi gratuitamente alla newsletter:

Gli indici di questo sito (pi¨ di 1.000 pagine):



Dello stesso webmaster sono:

www.reise-nach-italien.de - Deutsches Italienportal
www.viaggio-in-austria.it - Portale italiano sull'Austria

Contatto e copyright