Viaggio in Germania - Le città e regioni più belle

Breve storia di Berlino

La Porta di Brandeburgo
La Porta di Brandeburgo alla fine del 700, quando Berlino era ancora un piccolo paese
disegno: Daniel Chodowiecki

L'ascesa di Berlino

Nel 1650, quando Roma, Parigi, Londra, Madrid, Praga e Mosca erano già delle capitali importanti, Berlino, nonostante fosse capoluogo della regione Mark Brandenburg, era ancora una piccola città di provincia. Persino in Germania non era molto conosciuta, erano molto più importanti città come Norimberga, Augusta, Magonza, Colonia, Amburgo e Lubecca. Nel 1500, Berlin e Cölln, i due nuclei della città, avevano insieme appena 12.000 abitanti; nel 1648, dopo la guerra dei trent'anni, ne erano rimasti 6.000. La sorprendente e rapida ascesa della Prussia che, tra il 1650 e il 1800 divenne una delle grandi potenze politiche e militari dell'Europa, diede invece uno stimolo importante allo sviluppo di Berlino, diventata nel frattempo capitale di questo stato. Ma solo da quando è capitale della Germania unita, cioè dal 1871, Berlino può essere considerata a pieno titolo una delle metropoli più importanti dell'Europa.

Lo stemma di Berlino

Sul nome "Berlin"

Molti pensano che la parola "Berlin" abbia a che fare con l'orso (in tedesco "Bär"), che è il simbolo della città, rappresentato nello stemma (vedi sopra) e che è onnipresente nei negozi di souvenir di Berlino. Ma questa assomiglianza del nome è solo una coincidenza.

Il nome deriva probabilmente dalla parola di origine slava "brlo/berlo" che, insieme alla desineza "in", si riferisce a un luogo asciuto in una palude, che corrisponde alla collocazione geografica della città nel medioevo, quando nella regione circostante esistevano anche molti insediamenti con nomi slavi.

La carta più vecchia di Berlino

Questa carta di Berlino, disegnata da Johann Gregor Memhardt, è del 1652. Berlin (la parte rosa) e Cölln (la parte gialla), i due quartieri di cui era composta la città, coprivano una superficie di circa 3 km x 2 km che è solo una picolissima parte della Berlino di oggi, che ha una estensione nord-sud di 38 km e est-ovest di 45 km, con 3,5 milioni di abitanti.
Berlino nel 1652
fonte: Wikipedia / elaborazione:  Wolfgang Pruscha


fonte: Google-maps / elaborazione: Wolfgang Pruscha

Nella cartina del 1652 (sopra) e nella foto aerea di oggi (sotto) si possono distinguere:

  1. la Chiesa di Santa Maria (Marienkirche)
  2. il quartiere Nikolaiviertel con la chiesa di San Nicola (Nikolaikirche)
  3. l'odierno ponte Mühlendammbrücke
  4. l'odierno ponte dello Schlossplatz
  5. l'area del vecchio Castello di Berlino (Stadtschloss)

Breve storia di Berlino

  • 1237 - prima citazione di Berlino in un documento ufficiale, quell'anno viene considerato
               l'anno di fondazione di Berlino
  • 1307 - i due villaggi Berlin e Cölln vengono uniti. Inizia la storia di Berlino come città
  • 1470 - il principe elettore di Brandeburgo si fa costruire un castello a Berlino che diventa così
               il capoluogo della "Mark Brandenburg"
  • 1650-1800 - l'ascesa della Prussia che, tra il 1650 e il 1800 divenne una delle grandi potenze
               politiche e militari dell'Europa, diede uno stimolo importante allo sviluppo di Berlino
  • 1794 - costruzione della Porta di Brandeburgo, all'epoca costituiva l'entrata in città
  • 1806 - Napoleone occupa Berlino
  • 1815 - il Congresso di Vienna ristabilisce l'ordine politico pre-napoleonica, Berlino diventa
               di nuovo capitale di una Prussia più forte che mai
  • 1848 - moti rivoluzionari di carattere nazionale e democratico a Berlino
  • 1871 - Berlin diventa capitale della Germania unita ("Deutsches Reich")
  • 1919 - di nuovo rivoluzione a Berlino, Berlin diventa capitale della prima democrazia tedesca,
               la "Repubblica di Weimar"
  • 1924-1930 - gli "anni d'oro della Repubblica di Weimar e di Berlino, la città diventa la capitale
               culturale dell'Europa
  • 1933 - Hitler arriva al potere, Berlin diventa capitale dello stato nazista
  • 1945 - Berlino esce dalla seconda guerra mondiale ridotta in macerie.
La divisione di Berlino 1949-1990
1949: la divisione di Berlino in 4 settori amministrati dagli alleati della seconda guerra mondiale
(USA, Gran Bretagna, Francia e Unione Sovietica)
grafica: HHistoricair
  • 1949 - divisione della Germania e divisione di Berlino in 4 settori amministrati dagli alleati
               della seconda guerra mondiale (USA, Gran Bretagna, Francia e Unione Sovietica).
               Il settore dell'Unione Sovietica (Berlino est) diventa capitale dello stato socialista
               "Repubblica Democratica Tedesca" (DDR), la capitale della Germania occidentale
               ("Bundesrepublik Deutschland", BRD) diventa invece Bonn. Berlino ovest è
               economicamente integrata nella Germania occidentale, politicamente ha invece uno
               statuto speciale che riserva una funzione di controllo a USA, Gran Bretagna e Francia.
  • 1961 - costruzione del muro di Berlino
  • 1989 - cade il muro
  • 1990 - riunificazione della Germania e di Berlino
  • 1991 - Berlino diventa di nuovo capitale della Germania riunita
  • 1999 - trasloco del governo tedesco da Bonn a Berlino

Per approfondire alcuni aspetti della storia di Berlino:

Dove soggiornare a Berlino?

Trasferimenti in taxi da e per gli aeroporti di Berlino:

Guide turistiche e carte stradali di Berlino:

Il "Berlin-Pass" - a tariffa agevolata!

Acquistare online i biglietti dei monumenti di Berlino conviene!

Commenta questa pagina:

Finora non ci sono commenti ...

Scopri tutte le altre pagine su:

Consiglio:

Problemi con la lingua tedesca?

Iscriviti gratuitamente alla newsletter:

Tutti i capitoli di www.viaggio-in-germania.de:

Tutte le città e regioni della Germania  Tutti i servizi per il vostro viaggio in Germania  Società, politica ed economia  Come sono i tedeschi?  Vivere e lavorare in Germania
Lingua tedesca  Letteratura tedesca  Arte, cultura, filosofia, scienza  Cinema tedesca  Musica tedesca  Storia della Germania  Germania-Shop

Copyright, privacy, contatto