Viaggio in Germania - Le città e regioni più belle

Il ponte di Glienicke - il "ponte delle spie"

Il Ponte di Glienicke - il ponte delle spie
Il ponte di Glienicke sul fiume Havel, chiamato anche "ponte delle spie".
Si notino i colori un po' diversi delle due parti del ponte che segnalano i tratti appartenenti ai due stati tedeschi (1949-1990).
Il centro del fiume, e così anche il centro del ponte, rappresentavano il confine tra di loro.
foto:  Karen Mardahl

Il ponte di Glienicke - un monumento della storia:

Il ponte di Glienicke che attraversa il fiume Havel a sud-ovest di Berlino viene chiamato anche "ponte delle spie" ed è un pezzo della storia non solo di Berlino, ma di tutta la guerra fredda del '900.

Il ponte venne costruito tra il 1904 e il 1907, fu distrutto durante la seconda guerra mondiale e ricostruito nell'immediato dopoguerra con il nome "ponte dell'Unità", perché situato proprio sul confine tra Berlino ovest e la DDR. Visto che tra il 1949 e il 1961 questo confine era ancora aperto il ponte aveva, in quegli anni, realmente una funzione di unione tra est e ovest e ogni giorno centinaia di macchine transitavano senza grandi controlli da una parte del ponte all'altra, da Berlino ovest alla DDR e viceversa.

Il 13 agosto 1961 fu costruito il muro tra le due parti di Berlino e anche il confine tra Berlino ovest e la DDR venne chiuso ermeticamente. E così, il ponte fu chiuso al traffico perché il fiume Havel segnalava proprio la linea di demarcazione fra Berlino Ovest e la Germania dell'est. Alle due estremità del ponte furono collocati dei posti di blocco delle rispettive polizie e il transito era permesso sono al personale militare e diplomatico.

Negli anni successivi il ponte assunse anche il nome di "ponte delle spie" perché, durante la guerra fredda, fu il luogo di tre scambi di spie e prigionieri politici fra la NATO e il Patto di Varsavia:
  • il 10 febbraio 1962 il colonnello Rudolf Abel, una nota spia russa, fu liberato in cambio del pilota statunitense Francis Gary Powers, catturato in Unione Sovietica dopo essere stato abbattuto nel 1960, con il proprio aereo durante una missione di spionaggio, e dello studente americano Frederic Pryor, sospettato di essere una spia  statunitense e imprigionato dalla polizia dell'est per fungere come "merce di scambio",
  • il 12 giugno 1985 furono liberati 23 agenti dei servizi segreti americani in cambio dell'agente polacco Marian Zacharski e di altre tre spie sovietiche,
  • l'11 febbraio 1986 il prigioniero politico russo Anatolij Ščaranskij e tre agenti dei servizi segreti occidentali furono scambiati con Karl Koecher ed altre quattro spie del KGB.
Con la caduta del muro di Berlino nel novembre del 1989 il ponte di Glienicke è stato finalmente riaperto. Oggi una targa commemorativa sul ponte ricorda la storia di questo "ponte delle spie".
Il Ponte di Glienicke - il ponte delle spie
La posizione del ponte di Glienicke.
Si trova nel sudovest di Berlino, a circa 25 km dal centro di Berlino (verso destra)
e a circa 5 km da Potsdam (verso sinistra in basso)
(cliccate sulla cartina per ingrandirla)

Due foto storiche del ponte di Glienicke:


Una foto del 1987 con il ponte chiuso al centro
foto: Jochims


Una foto del 1985 del famoso cartello che dice: "State per lasciare il settore americano"
posto anche sul ponte di Glienicke
foto: Jkb

Il film di Steven Spielberg:

Dal 28 novembre al 1 dicembre 2014 il ponte è stato chiuso al traffico per permettere di girare alcune delle scene chiave del film "Il ponte delle spie" del regista Steven Spielberg. Durante l'edizione dei premi Oscar del 2015 il film è stato candidato a sei premi, vincendo una statuetta per il miglior attore non protagonista, andata a Mark Rylance che nel film impersona il ruolo della spia russa Rudolf Abel. Il protagonista del film è invece un grande Tom Hanks nel ruolo dell'avvocato americano James B. Donovan che, nel 1962, riuscì ad organizzare il primo scambio di spie sul ponte di Glienicke a Berlino.

Il film racconta infatti, in maniera storicamente piuttosto affidabile, questo scambio di spie avvenuto il 10 febbraio 1962 che avrebbe avuto in seguito altri due scambi negli anni 1985 e 1986 (vedi sopra). La forza del film non sta solo nel modo avvincente in cui viene raccontata la trama e nei bravissimi attori che la rendono credibile, ma anche nelle parti del film ambientate a Berlino nel momento della costruzione del muro nell'agosto del 1961 che sono di un raro impatto emotivo, difficilmente dimenticabili. È un esempio di un film storico raccontato senza patos, ma molto intenso che fa riflettere non solo sulla guerra fredda tra gli anni 50 e 80 del secolo scorso, ma anche sul presente.

Il trailer ufficiale italiano del film "Il ponte delle spie"

Dove soggiornare a Berlino o a Potsdam?

Trasferimenti in taxi da e per gli aeroporti di Berlino:

Il "Berlin-Pass" - a tariffa agevolata!

Prenotare online i biglietti per saltare le code:

Guide turistiche e carte stradali di Berlino:

Commenta questa pagina:

Finora non ci sono commenti ...

Scopri tutte le mete turistiche più belle:

Consiglio:

Iscriviti gratuitamente alla newsletter:

Tutti i capitoli di www.viaggio-in-germania.de:

Tutte le città e regioni della Germania  Tutti i servizi per il vostro viaggio in Germania  Società, politica ed economia  Come sono i tedeschi?  Vivere e lavorare in Germania
Lingua tedesca  Letteratura tedesca  Arte, cultura, filosofia, scienza  Cinema tedesca  Musica tedesca  Storia della Germania

Copyright, privacy, contatto