Viaggio in Germania - Le città e regioni più belle
Viaggio in Germania - Vacanze in Germania

L'isola di Usedom

Tutte le città e regioni della Germania Germania - poltica e società Come sono i tedeschi? La lingua tedesca Vivere e lavorare in Germania La letteratura tedesca La cultura tedesca La musica tedesca La storia della Germania
Condividere su Facebook Condividere su Twitter
Condividere su Facebook Condividere su Twitter


Carta stradale online di Usedom
Carta stradale online
di Usedom (Meclemburgo-Pomerania Anteriore)
La linea rossa traccia il confine tra la Germania e la Polonia
La linea blu indica lo stretto braccio del mare che separa Usedom dall'isola Wolin
A e B sono i due ponti che collegano Usedom con la terraferma
Le descrizìzioni delle località evidenziate con il rosso (1-8) si trovano in basso.

Usedom in breve:

Distanze da Heringsdorf:


Altre distanze chilometriche
Italia- Germania

 Usedom - servizi di prenotazione:

Hotel e Bed and Breakfast sull'isola di Rügen
Hotel e B&B
Appartamenti di vacanza sull'isola di Rügen
Appartamenti di vacanze
Voli in Germania
Voli
Prenotare parcheggi
Parcheggi
Noleggio auto in Germania
Autonoleggio
Assicurazione viaggi
Assicurazione viaggi
Hotel e Bed and Breakfast sull'isola di Rügen
Hotel e B&B
Appartamenti di vacanza sull'isola di Rügen
Appartamenti di vacanze
Voli in Germania
Voli
Prenotare parcheggi
Parcheggi
Noleggio auto in Germania
Autonoleggio
Assicurazione viaggi
Assicurazione viaggi

Usedom - cosa si dovrebbe sapere?

La natura

Soprattutto nella costa settentrionale Usedom ci sono ampie spiagge sabbiose, con delle località balneari che si allineano una dopo l'altra. Le più importanti si trovano intorno a Heringsdorf, da Ahlbeck a Bansin. Sono collegate da una passeggiata litoranea con una pista ciclabile, la "Europa-Promenade", lunga 12 km, che si estende anche nella parte polacca dell'isola. Le località sul mare sono caratterizzate da un tipica architettura balneare che risale alla fine dell'800, con delle ricche ed eleganti ville (vedi le foto in basso), accuratamente restaurate negli ultimi anni, che oggi sono diventate per lo più alberghi e pensioni.

La parte interna è più tranquilla, lì troviamo colline, boschi, laghetti e delle baie ricoperte di giunchi. Nel 1999 tutta la parte tedesca di Usedom è stata dichiarata parco naturale.

Usedom è la regione della Germania più baciata dal sole, il sole splende qui per più di 1.900 ore all'anno, nel resto della Germania la media è intorno a 1.500 ore all'anno. Ne approfitta naturalmente il turismo, in forte aumento negli ultimi 20-30 anni.

Il turismo

Già nella seconda metà del 19° secolo l'isola attirò i primi villeggianti, soprattutto da Berlino. Visto che anche l'imperatore del Reich delle volte si recava a Usedom, le tre località Ahlbeck, Heringsdorf e Bansin furono chiamate "Kaiserbäder", cioè località balneari dell'imperatore, un nome che si usa ancora oggi. La costruzione di una linea ferroviaria da Berlino fino a Heringsdorf diede una grande spinta allo sviluppo del turismo che oggi è il più grande datore di lavoro a Usedom. Dopo la riunificazione della Germania nel 1990 le infrastrutture turistiche sono state in gran parte ristrutturate, modernizzate e arricchite, rispettando però sempre lo stile tradizionale architettonico dell'isola.

Usedom - l'architettura "Bäderstil":

Esempi della tipica "Bäderarchitektur" (architettura balneare) di Usedom
In queste quattro foto si possono vedere alcuni esempi delle ricche ed eleganti ville di Usedom (soprattutto tra Ahlbeck, Heringsdorf e Bansin), costruite per lo più alla fine dell'800 nel tipico stile della "Bäderarchitektur" (architettura balneare).
foto: Mietek / Niteshift / Hh oldman / Gabriele Delhey

Esempi della tipica "Bäderarchitektur" (architettura balneare) di Usedom
Esempi della tipica "Bäderarchitektur" (architettura balneare) di Usedom
Esempi della tipica "Bäderarchitektur" (architettura balneare) di Usedom

Usedom - un po' di storia recente:

Fino alla fine della seconda guerra mondiale l'intera isola di Usedom apparteneva alla Germania. Nel 1936 il governo nazista fece costruire a Peenemünde, nel nord dell'isola, un grande impianto di sperimentazione e sviluppo missilistico. Il luogo era stato scelto perché permetteva il lancio di razzi e il successivo monitoraggio attraverso centinaia di chilometri di mare aperto. Da qui, tra il 1944 e il 1945, furono lanciati, soprattutto su Londra, su altre città dell'Inghilterra e anche su Anversa in Belgio, più di 3.000 missili V1 e V2 causando notevoli distruzioni e circa 15.000 morti, per la stragrande maggioranza tra la popolazione civile. Annunciate come "Wunderwaffen", cioè armi miracolose, avevano però nessun impatto decisivo sull'esito della seconda guerra mondiale (vedi anche le foto in basso).

Dopo la guerra, quando la Germania è stata divisa e una cospicua parte del suo territorio all'est fu attribuita alla Polonia, anche Usedom fu divisa tra la Polonia e la Germania dell'est, la DDR. Con la riunificazione della Germania nel 1990, la parte tedesca dell'isola andò alla nuova regione Mecklenburg-Vorpommern (Meclemburgo-Pomerania Anteriore). Dal 2007 il confine tra le due parti dell'isola è aperto, non ci sono controlli.

Le località più importanti a Usedom:

Riviste di viaggi e geografia a prezzi scontati
Vacanze lastminute

Altre foto di Usedom:

Il ponte levatoio vicino a Wolgast che collega Usedom alla terraferma
Il ponte levatoio vicino a Wolgast che collega Usedom alla terraferma
foto: Raboe001

La "Seebrücke" di Ahlbeck, un ponte sul mare con ristorante
Quasi tutte le località di Usedom che si affacciano sul mare hanno una "Seebrücke", cioè un ponte sul mare con un ristorante. Qui sopra quella di Ahlbeck.
foto: Jean-Luc 2005

La "Seebrücke" di Heringsdorf e alcune "Strandkörbe"
La "Seebrücke" di Heringsdorf. In primo piano si vedono alcuni "Strandkörbe" che si usano in tutte le località balneari sul Mare del Nord e sul Mare Baltico. Si possono affittare, come gli ombrelloni e le sdraie sulle spiagge dell'Italia, ma servono anche da protezione al vento.
foto: Dirk Vorderstraße

La località balneare Bansin, vista dal mare
La località balneare Bansin, vista dalla sua "Seebrücke".
foto: Horst-schlaemma

Case di vacanza a Karlshagen, ricoperte di paglia
Case di vacanza a Karlshagen, ricoperte di paglia
foto: Zacke82

Una strada tra Rankwitz e Liepe
Una strada tra Rankwitz e Liepe
foto: Zacke82

La chiesa St.-Marien-Kirche a Usedom (città)
La chiesa St.-Marien-Kirche a Usedom (città)
foto: der_psycho_78

Un mulino a vento a Pudagla
Un mulino a vento a Pudagla
foto: Joachim Müllerchen

Peenemünde:

La centrale elettrica dell'ex-impianto di sperimentazione e sviluppo missilistico di Peenemünde
La centrale elettrica dell'ex-impianto di sperimentazione e sviluppo missilistico, oggi un museo
foto: Miška123

Il missile V2 nel museo di Peenemünde
Il missile V2 nel museo di Peenemünde. Arrivò a 100 km di altezza e ci metteva solo 5 minuti per arrivare da Peenemünde a Londra (circa 1.000 km)
foto: AElfwine

Un vecchio sommergibile dell'Unione Sovietica
Il sommergibile U-461 dell'Unione Sovietica, in uso tra il 1965 e il 1988, è visitabile nel porto di Peenemünde
foto: Darkone

Vedi anche:

Il Mare del Nord
Mare del Nord
Il Mare Baltico
Mare Baltico

Visite guidate, tour, attività:

Altre proposte di visite,
tour e attività in Meclemburgo-Pomerania anteriore

Potrebbero interessarti anche:

Guide della Germania
Guide
Germania
Guide di Monaco e della Baviera
Guide
Baviera
Guide di Berlino
Guide
Berlino
Guide di Berlino
Carte stradali
Germania

La geografia della Germania
Geografia
della
Germania
Il codice stradale tedesco
Il codice
stradale
tedesco
La Germania in bicicletta
Germania
in
bicicletta
Nomi geografici: tedesco -italiano
Nomi
geografici
ted-ita

Tutte le altre pagine sulla regione di Meclemburgo-Pomerania Anteriore
Tutte le altre pagine
su Meclemburgo-Pomerania Anteriore
Scrivi un commento...
Finora non ci sono dei commenti.

© 2021 Wolfgang Pruscha

Contatto - copyright - privacy