www.viaggio-in-germania.de
Viaggio in Germania - La lingua tedesca

La coniugazione dei verbi tedeschi

Tutto quello che bisogna sapere della coniugazione dei verbi tedeschi.

Di che cosa parliamo in questa pagina? 

Molti libri di grammatica distinguono tra coniugazione debole e coniugazione forte, termini che mi sembrano poco utili, perché non spiegano niente e per capire il loro senso ci vogliono delle dotte spiegazioni che non servono per chi studia il tedesco. Per questo farò qui un'altra distinzione - più chiara e comprensibile - cioè quella tra coniugazione regolare (quella "debole") e coniugazione irregolare (quella "forte").

In questa pagina parliamo della coniugazione dei verbi all'indicativo presente. Per quanto riguarda la coniugazione dei verbi al congiuntivo e al passato (Präteritum) e della loro forma del participio passato rimando al penultimo paragrafo in basso.

La coniugazione regolare

Nel caso dei verbi con la coniugazione regolare la radice del verbo (machen) non cambia nelle varie persone (ich, du er...) mentre cambia la desinenza (machen).

Anche la coniugazione regolare ha, in alcuni verbi, delle piccole variazioni, che però non solo tali da dover introdurre nuove categorie.

1) Il primo gruppo di verbi
(quelli regolarissimi): 
esempi: machen, telefonieren, kommen, lernen (e altri)
ich   mach- e
du   mach- st
er, sie, es   mach- t
wir   mach- en
ihr   mach- t
sie/Sie   mach- en
2) Il secondo gruppo di verbi  (verbi con la radice che finisce in t o d):
esempi: warten, arbeiten, reden, schneiden (e altri):
ich   wart- e
du   wart- est
er, sie, es   wart- et
wir   wart- en
ihr   wart- et
sie/Sie   wart- en
Tre regole importanti!
  • Nelle forme wir e sie/Sie tutti i verbi tedeschi, anche quelli irregolari, sono uguali all'infinito.
  • Anche nella forma ihr tutti i verbi sono regolari, senza nessuna modifica della radice del verbo, con le desinenze t o et.
  • Tutte le irregolarità possibili dei verbi tedeschi possono riguardare esclusivamente le forme ich - du - er/sie/es.
  • eccezione: il verbo sein (vedi sotto)
Per questo, di seguito vengono elencate solo le forme che possono essere irregolari.


3) Il terzo gruppo di verbi 
(verbi con la radice che finisce in s, ss, ß o z):
esempi: reisen, hassen, heißen, tanzen (e altri):
ich    reis- e
du    reis- t
er, sie, es    reis- t
4) Il quarto gruppo di verbi  (verbi con la radice che finisce in er o el):
esempi: wandern, ändern, segeln, handeln (e altri):
ich    wander- e
du    wander- st
er, sie, es    wander- t
Ricordatevi:
Anche il verbo tun fa parte di questo gruppo, quindi viene coniugato:
ich    tu- e
du    tu- st
er, sie, es    tu- t
Attenzione!
I verbi con la radice che finisce in el (segeln, handeln e altri) subiscono una piccola modifica nella radice, ma solo alla prima persona (ich):

non: ich segel-e,  ma: ich segl-e
non: ich handel-e,  ma: ich handl-e
Impara una lingua con Babbel!

La coniugazione irregolare:

Nel caso dei verbi con la coniugazione irregolare la radice del verbo (sprechen) subisce delle modifiche. Cambia naturalmente anche la desinenza (sprechen), ma in modo uguale alla coniugazione regolare.

Una cosa molto importante!
Le modifiche della radice dei verbi riguardano esclusivamente la seconda persona (du) e la terza persona singolare (er, sie, es). Tutte le altre forme (ich, wir, ihr, sie/Sie) non subiscono nessuna modifica della radice e vengono coniugato in modo regolare (vedi sopra). Ricordando bene questo fatto si possono evitare molti errori!

1) Il primo gruppo di verbi 
(verbi che hanno la radice con la e che nella seconda e terza persona singolare diventa i):
esempi: helfen, geben, sprechen, treffen (e altri)
ich   helf- e
du   hilf- st
er, sie, es   hilf- t
Una piccola variante sono i verbi con la radice in e che nella seconda e terza persona singolare diventa ie.
esempi: sehen, lesen, empfehlen (e altri)
ich   seh- e
du   sieh- st
er, sie, es   sieh- t
Nel caso del verbo nehmen questa modifica della radice è più accentuata:
ich   nehm- e
du   nimm- st
er, sie, es   nimm- t
2) Il secondo gruppo di verbi  (verbi che hanno la radice con la a o con au che nella seconda e terza persona singolare diventa ä, rispettivamente äu).
esempi: fahren, fallen, tragen, schlafen, laufen (e altri)
ich   fahr- e
du   fähr- st
er, sie, es   fähr- t
3) Anche i verbi irregolari sono soggetti a dei piccoli cambiamenti della desinenza, ma sono gli stessi cambiamenti descritti sopra, nel paragrafo sulla coniugazione regolare (sempre e solo alla seconda e terza persona singolare!). Cioè:

I verbi irregolari con la radice che finisce in s, ss, ß o z si coniugano secondo questo schema:
esempio: lassen
ich    lass- e
du    läss- t
er, sie, es    läss- t
I verbi con la radice che finisce in t o d si coniugano invece secondo questo schema:
esempio: halten
ich    halt- e
du    hält- st
er, sie, es    hält-  

La coniugazione dei verbi modali

I verbi modali hanno delle irregolarità più marcate, ma sempre e solo nelle forme ich - du - er/sie/es. Per i verbi modali vale: la prima persona (ich) è sempre uguale alla terza (er, sie, es)!
  wollen können müssen dürfen sollen
ich will kann muss darf soll
du will-st kann-st muss-t darf-st soll-st
er, sie, es will kann muss darf soll
Il plurale è invece regolare, come in tutti gli altri verbi tedeschi (con eccezione del verbo sein):
wir wollen können müssen dürfen sollen
ihr woll-t könn-t müss-t dürf-t soll-t
sie/Sie wollen können müssen dürfen sollen

"sein" e "haben"

Il verbo sein è molto irregolare in tutte le forme:
ich   bin  
du   bist  
er, sie, es   ist  
wir   sind  
ihr   seid  
sie/Sie   sind  
Il verbo haben invece è quasi regolare, con una piccola modifica nella seconda e terza persona singolare:
ich   hab- e
du   ha- st
er, sie, es   ha- t

Come si fa a sapere se un verbo viene coniugato in modo regolare o irregolare?

Una domanda fondamentale! La risposta è semplice: o si sa o non si sa! Se prendiamo per esempi i verbi
  • kaufen e laufen, oppure
  • leben e geben
bisogna (purtroppo) dire che non c'è niente che ci potrebbe dire che kaufen è regolare, mentre laufen è irregolare. E la stessa cosa vale per leben (regolare) e geben (irregolare)!

Quindi, l'unico modo sicuro per non sbagliare la coniugazione di un verbo è: bisogna sapere a memoria quali sono i verbi irregolari!

Dopo questa brutta notizia ecco invece una buona, perché una regola c'è (meglio poco di niente...):
  • Tutti verbi che finiscono in -ieren sono regolari!
    esempi: telefonieren, organisieren, transportieren, korrigieren (e molti altri).

Ci sono degli elenchi dei verbi irregolari?

Per imparare a memoria quali sono i verbi irregolari ce ne devono essere degli elenchi, in forma cartacea o online. Infatti ci sono.

1) I dizionari
Ogni dizionario tedesco-italiano (almeno quelli medi e quelli grandi) contengono anche un elenco dei verbi tedeschi irregolari. Di solito indicano per ogni verbo, oltre all'infinito:
  • la 3a persona indicativo presente,
  • la 3a persona del Präteritum
  • la 3a persona del Konjunktiv (quello senza "würde")
  • il participio passato
Le indicazioni più utili sono la forma della 2a e 3a persona indicativo presente e quella del participio passato. Per sfruttare questi elenchi bisogna sapere tre cose:
  • questi elenchi non contengono i verbi composti! Quindi: fahren c'è, ma abfahren e erfahren e tutti gli altri verbi composti di fahren non ci sono! Se volete sapere se un verbo con prefisso è irregolare o no, dovete prima togliere il prefisso e poi cercarlo,
  • in questi elenchi ci sono anche verbi come p.e. kommen, liegen, schreiben che hanno delle forme del Präteritum, del Konjunktiv e del participio passato irregolari, ma all'indicavo presente (di cui si è parlato in questa pagina) sono perfettamente regolari,
  • soprattutto tra le forme del Konjunktiv sono indicate molto spesso delle forme arcaiche che nemmeno i tedeschi stessi conoscono. Vedi a proposito le pagine sul Konjunktiv.
2) Gli elenchi online
Ci sono parecchi elenchi online simili a quelli nei dizionari. Qui ce n'è uno, da scaricare in formato pdf: marcosdeutsch.files.wordpress.com/...

Conclusione (importante):

Ma anche gli elenchi più completi non vi servono un gran che se alla fine non imparate a memoria quali sono i verbi irregolari e soprattutto quali possono essere queste irregolarità (vedi le spiegazioni nella prima parte della pagina).

E se tutto questo vi sembra complicato vi dico una cosa - da tedesco che ha imparato l'italiano: la coniugazione dei verbi italiani è molto più complicata...

Le altre risorse di questo sito:

Vedi anche:

Condividi questa pagina:

Condividere su Facebook

C'è 1 commento a questa pagina:

Giovanni Simonetti:
Prima a questo indirizzo trovavo un comodissimo servizio che chiariva ogni mio dubbio circa la coniugazione dei verbi. Ora trovo una bella spiegazione, che trovo già sulla mia grammatica, ma non ho l'aiuto che utilizzavo spessissimo.
(20/04/2014)

Wolfgang Pruscha risponde:
Infatti, prima c'era un link a una pagina che elencava tutte le forme possibili di tutti i verbi tedeschi.  Questo link l'ho tolto per due motivi:
1) elencava di ogni verbo anche molte forme del tutto inutili per chi studia il tedesco perché nemmeno i tedeschi stessi li usano. Le uniche forme che si devono conoscere sono: quelle dell'indicativo presente, dell'imperativo, di alcuni (pocchissimi) verbi anche il Präteritum e infine la forma del participio passato. Tutto il resto è trascurabile e crea più confusione che altro. Ecco un esempio per una pagina confusionaria del genere (che in parte è persino sbagliata): konjugator.reverso.net/konjugation-deutsch-verb-helfen.html
2) chi vuole imparare il tedesco deve per forza conoscere le regole della coniugazione (spiegate in questa pagina) e deve anche imparare a memoria quali sono i verbi regolari e irregolari. A questo serve (spero almeno) questa pagina e il link all'elenco dei verbi irregolari marcosdeutsch.files.wordpress.com che trovate anche sopra.

Tutte le pagine sulla lingua tedesca:

Annuncio:

Iscrivetevi gratuitamente alla newsletter:

Gli indici di questo sito (più di 1.000 pagine):

Gli indici di 'Viaggio in Germania'Sulla Germania e i tedeschi
Città e regioni, i tedeschi e le tradizioni popolari, sport, politica, società, storia.
Gli indici di 'Viaggio in Germania'Sulla lingua tedesca
Grammatica, esercizi, consigli pratici, pagine bilingui, dialetti tedeschi, ortografia.
Gli indici di 'Viaggio in Germania'Sulla letteratura e cultura tedesca
Letteratura, filosofia, cultura e scienza, cinema, pittura, musica classica e moderna.

Dello stesso webmaster sono:

www.reise-nach-italien.de - Deutsches Italienportal
www.viaggio-in-austria.it - Portale italiano sull'Austria

Contatto e copyright