La storia della Germania

La festa nazionale della Germania

Home Condividere su Facebook
La caduta del muro di Berlino
3 ottobre 1990: grande festa davanti al palazzo del Reichstag
foto: Grimm, Peer

Dalla caduta del muro alla riunificazione della Germania

Il  9 novembre 1989 è caduto il muro di Berlino. Per 28 anni (dal 21 agosto 1961) ha diviso la Germania in due, ma ha anche spaccato l'Europa in due blocchi nemici - gli stati alleati con l'Unione Sovietica e quelli alleati con gli Stati Uniti. Ma in quel momento i due stati esistevano ancora e non era facile unire due stati con sistemi politici, economici e sociali completamente diversi. Le leggi, le scuole, le università, tutta l'organizzazione della vita pubblica era diversa. Le leggi, le scuole, le università, tutta l'organizzazione della vita pubblica è diversa. Con la caduta del muro la riunificazione era diventata possibile, ma nelle prime settimane dopo il 9 novembre dell'89 nessuno sapeva ancora come realizzarla e con quali tempi. Tutti, anche i più ottimisti, prevedevano un periodo di alcuni anni, ma gli eventi avrebbero stravolto tutti i progetti.

Ora la libertà tanto a lungo desiderata dalla gente della Germania dell'est (DDR) c'era, mancava però il benessere e molti all'est non volevano più aspettare: infatti, dopo la caduta del muro il flusso di gente che si è trasferita dall'est all'ovest è aumentato di colpo e si poneva seriamente il problema di un dissanguamento dell'est. Erano soprattutto i giovani che volevano tutto e lo volevano subito, e non fra dieci anni. "Se il marco non viene da noi, saremo noi ad andare dov'è il marco" era uno degli slogan più gridati contro quelli che chiedevano pazienza.

Nella DDR cominciava a regnare il caos. Già dopo pochi mesi dopo la caduta del muro la riunificazione non era più una possibilità, ma una necessità, stava diventando l'unico modo per fermare il crescente degrado dell'est. Ma nel caso della Germania si doveva considerare anche il fatto che i due stati, la DDR e la BRD, nel 1989, facevano parte di sistemi di sicurezza militari opposti e che a Germania Federale non poteva agire senza il consenso degli ex-alleati della Seconda Guerra Mondiale. Questo rendeva la riunificazione un problema internazionale e solo dopo trattative non facili tra Stati Uniti, Unione Sovietica, Francia e Gran Bretagna e dopo il "sì" definitivo di Gorbaciov, la strada per la riunificazione era libera.

Il modo in cui alla fine i due stati sono stati unificati era senz'altro dettato più dalla fretta che da considerazioni ragionevoli, ma probabilmente non c'era altra possibilità. Infatti, il 3 ottobre del 1990, i due stati non sono stati riuniti, ma uno dei due stati, cioè la DDR, si è sciolto e ha cessato di esistere e le cinque regioni della DDR sono state annesse in blocco alla Repubblica Federale.

E così, il 3 ottobre è diventato la festa nazionale della Germania riunita.
Per sapere di più della storia della Germania nel dopoguerra vedi:
La divisione e la riunificazione della Germania


Il 17 giugno - la festa nazionale dal 1954 fino al 1990:

17 giugno 1953
Il 17 giugno 1953 a Berlino
foto: Deutsches Bundesarchiv
Dal 1954 al 1989 la festa nazionale della Germania Federale era invece il 17 giugno. La data ricorda il 17 giugno 1953 quando nella ex-DDR (Repubblica Democratica della Germania, cioè Germania dell'est) una rivolta operaia contro lo stato socialista fu violentemente soppressa, anche con l'aiuto dei carri armati sovietici. La rivolta era iniziata il 16 giugno come protesta contro le norme di lavoro troppo rigide e severe, ma in un giro di poche ore si trasformò in una rivolta più generica contro lo stato socialista e il partito unico al governo. Questa rivolta era ritenuta un simbolo della volontà del popolo tedesco di vivere in uno stato unito.
Per saperne di più vedi:
Il 17 giugno 1953

Il 7 ottobre - la festa nazionale della DDR (1949-1989):

17 giugno 1953
Francobollo della DDR del 1969,
in occasione del 20° anniversario della sua fondazione
Nella Germania dell'est (DDR) si festeggiava, tra il 1949 e il 1990, il 7 ottobre come festa nazionale. Era il giorno in cui, nel 1949, era stata fondata la DDR. Il 40° anniversario di quel giorno (il 7 ottobre 1989) è stata l'ultima volta che si è festeggiato quell'evento. Un mese dopo è caduto il muro di Berlino.

Il 1 maggio e il 9 novembre - le feste nazionali della Germania nazista (1933-1945):

Il putsch di Hitler
Durante il putsch del 1923:
alcuni putschisti fedeli a Hitler arrestano un consigliere comunale di Monaco
foto: Deutsches Bundesarchiv
Appena arrivato al potere Hitler dichiarò il 1 maggio festa nazionale della Germania. Ma non era certo un omaggio al movimento operaio: infatti, il giorno dopo, il 2 maggio, sciolse tutti i sindacati e li sostituì con delle organizzazioni a lui fedeli. Più tardi, nel 1939, era il 9 novembre a diventare festa nazionale come anniversario del primo putsch fallito di Hitler, nel 1923.
Per saperne di più vedi:
Hitler, il nazismo e la seconda guerra mondiale

L'11 agosto - la festa nazionale della Repubblica di Weimar (1921-1933):

17 giugno 1953
Nel Nationaltheater di Weimar è stata elaborata la prima costituzione democratica della Germania
foto: Andreas Trepte
Nei 14 anni della "Repubblica di Weimar" che era la prima repubblica democratica in Germania (tra il 1919 e il 1933), si festeggiò l'11 agosto come festa nazionale. Quel giorno fu chiamato "Verfassungstag" (giorno della costituzione), per sottolineare l'importanza della prima costituzione democratica della Germania.

Prima del 1919:

La Porta di Brandeburgo
La festa della vittoria nella guerra con la Francia nel 1871.
foto: Autore sconosciuto
Prima della Repubblica di Weimar non esisteva una festa nazionale ufficiale. C'erano varie feste ufficiali: il giorno dell'incoronazione dell'imperatore, il suo compleanno, il giorno della fondazione del Reich nel 1871, gli anniversari delle vittorie nelle guerre, in particolare quelle durante la guerra contro la Francia nel 1870-71. Infatti, la maggior parte di quelle feste ebbe un carattere militare.

Altre pagine in questo sito sul muro di Berlino:


 

Per sapere di più sulla Germania del dopoguerra:

La Germania dalla divisione alla riunificazione
La Germania
dalla divisione
alla unificazione
La DDR. Una storia breve
La DDR -
una storia breve
di Ulrich Mählert
Le tre Germanie. Germania Est, Germania Ovest e Berlino
Le tre Germanie. Est,
Ovest e Berlino
di Michael Gehler
Il muro di Berlino
Il muro
di Berlino
di Frederick Taylor

Per approfondire:

Storia della Germania   Lutero   Bismarck   Storia del Terzo Reich   Le tre Germanie. Germania Est, Germania Ovest e Berlino   Il muro di Berlino
Libri sulla storia della Germania:
dai germani fino ad oggi

Potrebbero interessarti anche:

Libri di storia e biografie   Libri di storia e biografie   Libri di storia e biografie
Storia e biografie
(libri)
Documentari sulla storia   Documentari sulla storia   Documentari sulla storia
Documentari sulla storia
(DVD e Blu-ray)

   

Il libro che cercate non è più in vendita?

Ulteriori risorse si trovano qui:

Archivio online di tesi di laurea e tesine
Archivio online
di tesi di laurea e tesine


Commenta questa pagina:

Finora non ci sono commenti ...
Aggiungi un tuo commento

Scopri anche le altre pagine su:

Storia del dopoguerra
La storia del dopoguerra
Storia della Germania
Tutta la storia della Germania

Da non perdere:

Germania-shop
Germania-shop:
Libri, film, musica, T-shirt,
vestiti tradizionali, prodotti tipici tedeschi
La Germania in Facebook
Facebook:
"Mi piace la Germania"
un gruppo di discussione vivace e simpatico

Consigli:

Impara il tedesco online e su dispositivi mobili
Impara il tedesco online e su dispositivi mobili
Registrati e prova gratuitamente
Traduzioni in 80 lingue
Traduzioni in 80 lingue - consegna in 24h
Preventivo gratuito in 5 secondi

Vuoi essere aggiornato sulle novità di questo sito?

Newsletter: per essere sempre aggiornati sulle novità!

Copyright, privacy, contatto