Viaggio in Germania - Le città e regioni più belle

Bamberga (Bamberg)

Articolo di di AnnAbulf
Bamberga
Il vecchio municipio di Bamberga
tutte le foto in questa pagina: AnnAbulf

Bamberga in breve:

  • nome tedesco: Bamberg
  • regione: Baviera
  • posizione geografica: nel nord della Baviera (Franconia superiore), sul fiume Regnitz
  • altitudine: 262 m s.l.m.
  • abitanti: 71.200
  • stranieri residenti a Bamberga: circa 6.000 (il 8,5% della popolazione)
  • università:  Otto-Friedrich-Universität Bamberg con 12.000 studenti
  • confessioni: cattolici (58%), protestanti (19%), altre o nessuna confessione (23%)
  • economia: industria elettrotecnica, autoricambi, industria alimentare, birrifici, turismo
  • targa automobilistica: BA

Per orientarsi meglio:

Bamberga - Baviera
La posizione di Bamberga
nella regione Baviera
Bamberga
Carta stradale di Bamberga
(per ingrandire clicca sopra)

"Klein Venedig" - La piccola Venezia

La fortuna di Bamberg:

Bamberga una città dell’Oberfranken, la Franconia superiore (quando siete in Franconia dimenticatevi che faccia amministrativamente parte della Baviera: i franconi ci tengono!), che riscuote, giustamente, molto successo sul piano del turismo. È una delle poche città tedesche a non aver praticamente subito bombardamenti durante la guerra: questa enorme fortuna ci permette di ammirare nel suo splendore questo gioiello, che non a caso fa anche parte del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco già dal 1993, proprio in virtù della città vecchia rimasta integra.

Bamberga - la "Roma francone"

La città dei 7 colli (Stephansberg, Kaulberg, Domberg, Michelsberg, Jakobsberg, Altenburg e Abtsberg) viene chiamata spesso la Roma francone e a volte associata anche a Venezia, sia per la Klein Venedig, la Piccola Venezia (una serie di case di pescatori molto pittoresche e variopinte in riva alla Regnitz), sia per l’esistenza da alcuni anni di un gondoliere. Inoltre, anche per Bamberga l’acqua alta rappresenta un problema.
 
a sinistra: nel duomo di Bamberga
a destra: la statua del "Bamberger Reiter"

Mille anni di storia:

La sua posizione privilegiata spiega la sua lunga storia, che risale almeno al VII sec., anche se la prima testimonianza scritta risale al 902. Era proprietà della famiglia Babenberg, da cui appunto prese il nome. Nel 1007 Enrico II vi fondò il vescovado (che durò fino al 1802, quando Bamberga perse la sua indipendenza in seguito all’occupazione della Baviera) e fece costruire il Duomo, che venne concluso però appena oltre due secoli più tardi (dopo un paio di incendi), per cui risulta alla fine una fusione molto originale fra la prima parte romanica e quella più tarda, già gotica. Vi è ospitata la tomba dello stesso imperatore Enrico, assieme alla moglie Cunigunda, entrambi canonizzati, ad opera di Tilman Riemenschneider (famoso in particolare per i suoi altari in legno), il sepolcro di papa Clemente II (unica tomba papale al di sopra delle Alpi) e la famosa statua equestre del Bamberger Reiter (XIII sec.), il cavaliere di Bamberga (che forse raffigura il re Stefano I d’Ungheria), rappresentato secondo l’ideale dei principi cavallereschi del Medioevo.

Ma Bamberga non prosperò solo in epoca medievale, i numerosi edifici barocchi testimoniano della sua fioritura, sotto i principi vescovi, in particolare nel XVIII; l’università fu fondata nel 1647. Ma la cittadina francone fu purtroppo anche un centro di rilievo nella persecuzione delle streghe.
 
a sinistra: la fortezza Altenburg
a destra: il vicolo Hasengasse

Cosa c'è da vedere a Bamberga?

Sulla stessa piazza del Duomo bisogna assolutamente visitare anche la Alte Hofhaltung (Vecchia Corte) e la Neue Residenz (Nuova Residenza) con il Rosengarten (giardino delle rose, da cui si ha ottima vista sul Michelsberg). Ma non finisce certo qui, da non perdere sono anche l’Altes Rathaus (Vecchio Municipio) situato su un isolotto in mezzo alla Regnitz, il castello di Geyerswörth, il castello Concordia sull’acqua e il castello Seehof. Poi ci sono la vecchia fortezza sull’Altenburg, il convento dei carmelitani sul Kaulberg e quello dei benedettini di San Michele sul Michelsberg. A Bamberga esisteva inoltre una forte comunità ebraica, si contano infatti fino a 6 sinagoghe, anche se quasi tutte distrutte nel corso del tempo o durante il nazismo, in funzione ora è solo l’ultima, inaugurata tre anni fa.

Il castello Seehof
Sulla Schillerplatz si può visitare la casa, ora adibita a museo, dello scrittore e musicista romantico E.T.A. Hoffmann, che visse là dal 1808 al 1813. Un altro personaggio importante che ebbe in parte radici bamberghesi fu Claus Schenk conte di Stauffenberg, il principale autore del fallito attentato a Hitler del 1944. A Heiligenstadt nella Fränkische Schweiz, la Svizzera Francone, si può visitare il castello di Greifenstein, di proprietà della famiglia, che Himmler avrebbe voluto annientare fino all’ultimo membro.

Bamberga - la vera capitale della birra!

Non si può certo dimenticare che Bamberga è considerata poi la vera capitale della birra per la sua tradizione oramai millenaria, anche se ora sono rimaste “solo” 11 delle 76 Brauereien (birrifici) esistenti un tempo, come testimonia fra l’altro il Fränkisches Brauereimuseum (Museo Francone della birra), situato nel birrificio del convento sul Michaelsberg. Altri musei in tema in Oberfranken sono poi il Bayerisches Brauereimuseum a Kulmbach, il Maisels Brauerei- & Büttnerei-Museum, poi il Bürgerbräu Brauereimuseum a Hof, il Bruckmayers Wirtshaus “Zum Urbräu” a Pottenstein ed infine il Brauer- und Büttnermuseum di Weißenbrunn: si nota chiaramente non solo la tradizione e la preparazione riguardo la birra, ma anche l’amore e l’orgoglio per questa bevanda.

Nel Fränkisches Brauereimuseum (Museo Francone della birra)
Sempre più conosciuta anche al di fuori di Bamberga e della Franconia è la specialità tipica della Rauchbier, la birra affumicata, specie la Schlenkerla della Heller, il cui caratteristico sapore affumicato è prodotto dal malto fatto affumicare nel legno di betulla. La birra scorre a ettolitri ovviamente in particolare durante la Sandkerwa (Sandkirchweih), la festa popolare che ha luogo l’ultimo fine settimana di agosto. L’Azienda del Turismo della città organizza anche un Bierschmecker-Tour, un giro di degustazione di birra a scelta a destra o a sinistra della Regnitz.
Testo e foto: AnnAbulf
Vuoi collaborare anche tu? Scrivimi!

Sulla Franconia vedi anche:

Dove soggiornare a Bamberga?

Guide e carte stradali di Monaco e della Baviera:

Com'è il tempo a Bamberga?

WetterOnline
Bamberg

C'è 1 commento a questa pagina:

Lorenzo Mancini:
Bella e umana. Vera, una città dove sarebbe bello vivere. Tutte le città adagiate lungo un fiume godono di un grande vantaggio, ma Bamberg l'ha sfruttato molto bene.
(06/11/2015)

Scopri tutte le altre pagine su:

Consiglio:

Problemi con la lingua tedesca?

Iscriviti gratuitamente alla newsletter:

Tutti i capitoli di www.viaggio-in-germania.de:

Tutte le città e regioni della Germania  Tutti i servizi per il vostro viaggio in Germania  Società, politica ed economia  Come sono i tedeschi?  Vivere e lavorare in Germania
Lingua tedesca  Letteratura tedesca  Arte, cultura, filosofia, scienza  Cinema tedesca  Musica tedesca  Storia della Germania  Germania-Shop

Copyright, privacy, contatto