Viaggio in Germania - Le città e regioni più belle

La Strada tedesca delle Fiabe
("Deutsche Märchenstraße")

Articolo di Daniele Brina.
Strada delle fiabe
La strada delle fiabe è lunga circa 650 km.

Che cos'è e dove si trova la "Strada tedesca delle fiabe"?

Tutti conosciamo e abbiamo avuto tra le mani almeno una volta una delle numerosissime storie dei fratelli Grimm, noti in tutto il mondo per aver raccolto le fiabe dell’antica tradizione tedesca (ma non solo), pubblicate per la prima volta nel 1812 e successivamente tradotte in moltissime lingue. Forse in non molti invece sanno dell’esistenza di un autentico percorso turistico tra città, borghi e villaggi riconducibili ai loro racconti e alle loro saghe. La strada paradisiaca, la Deutsche Märchenstraße, è stata creata nel 1975 in Germania ed è alla portata di tutti. Un viaggio che concretizza magie e scenari favolosi: 664 chilometri di paesaggi e 70 luoghi ‘da fiaba’.

L’itinerario tedesco fa sognare ad occhi aperti, soprattutto nel periodo primaverile ed estivo dove i centri abitati che si collocano sulla strada si animano di rivisitazioni e rappresentazioni all’aperto dei racconti di Jacob e Wilhelm Grimm: da Raperonzolo a Cappuccetto Rosso, dal Gatto con gli stivali a Biancaneve e i sette nani, da Hansel e Gretel al Principe Ranocchio. Il tutto avvolto da una natura fiorente e generosa.

Il percorso descritto in questa pagina parte da Brema, nel nord, e raggiunge Hanau (città natale degli autori tedeschi appena citati) vicino a Francoforte. È indubbio che l’organizzazione dell’intero tratto comporti un viaggio di diversi giorni; è tuttavia possibile selezionarne solo le mete più conosciute e famose. Naturalmente si può visitare la Strada delle Fiabe anche partendo da Hanau, personalmente consiglio però di percorrere il tragitto partendo da nord, Brema, per assaggiare da subito alcune tra le tappe migliori.
Brema  Brema
a sinistra: la statua a Brema che raffigura i quattro protagonisti della fiaba "I musicanti di Brema"
a destra: una stradina nel quartiere medievale Schnoor di Brema
foto: Wolfgang Pruscha

1a tappa: Brema - "I musicanti di Brema"

Si comincia quindi da Brema situata vicino al mare del Nord e sulle rive del fiume Weser, facilmente raggiungibile grazie ai voli low cost. Al centro della città si trova la piazza del mercato e del municipio (Marktplatz) con il relativo palazzo annesso. Qui sorge il monumento in bronzo che evoca le gesta dei famosi quattro musicanti: un asino, un cane, un gatto e un gallo che nelle pagine dei Grimm fuggono di casa per arruolarsi nella banda musicale di Brema e che riescono a vincere una banda di briganti. Impossibile evitare il fiabesco quartiere medievale di Schnoor costituito da antiche casette di pescatori, botteghe e viuzze intriganti.
Bad Oeyenhausen
Il "Museumshof" di Oeynhausen, una vecchia fattoria trasformata in museo all'aperto
foto: Corradox

2a tappa: Bad Oeynhausen - Il Museo delle fiabe e L'Aqua Magica

Abbandonata a malincuore la città di Brema si prosegue verso la regione del Mittelweser con sfondi e scenografie naturali praticamente incontaminati, fino a raggiungere Nienburg e successivamente Bad Oeynhausen, zona termale con i suoi giardini all’inglese e le sue magnifiche costruzioni reali d’epoca prussiana. Qui è presente un museo delle fiabe ("Deutsches Märchenmuseum") e il parco Aqua Magica, un parco sull’acqua e sulla natura.
Hameln: Il pifferaio magico
Il corteo con il Pifferaio magico e alcunii bambini travestiti da topi,
in occasione della rappresentazione pubblica della fiaba a Hameln.
foto: Axel Hindemith

3a tappa: Hameln - "Il pifferaio magico"

Dopo non molti chilometri si approda ad Hameln, località famosa per la fiaba del Pifferaio magico ("Der Rattenfänger von Hameln"), basata su una leggenda medievale che vuole la città invasa da topi; la situazione drammatica viene risolta grazie ad un giovane che con il suo piffero allontana i ratti verso il fiume e li fa annegare.

Da maggio a settembre ogni domenica ad Hameln, presso il giardino civico, si effettua una rappresentazione della fiaba. Ogni domenica alle 12.00 invece si organizza il musical della storia presso la Hochzeitshaus-Terrasse (naturalmente dal titolo Rattenfänger von Hameln). Il museo della cittadina offre informazioni e un’intera sezione sulla leggenda del posto. In più è possibile soffermarsi davanti alla Rattenfängerbrunnen e alla Rattenfängerhaus, rispettivamente la fontana e la casa dell’acchiappatopi.
Bodenwerder
Bodenwerder sul fiume Weser
foto: Rabanus Flavus

4a tappa: Bodenwerder - "Le avventure del Barone di Münchhausen"

Bodenwerder è una città rurale della Bassa Sassonia. Non molto grande per la verità, ma assai accogliente, tanto che all'ingresso del borgo si trova la Weserpromenade, una strada interamente pedonale lungo il fiume, romantica e rilassante. Indubbiamente a Bodenwerder primeggiano gli itinerari naturali, i percorsi paesaggistici all'insegna del benessere e dell'ambiente come il villaggio di Rühler Schweiz o crociere sul Weser. La zona antica è costituita da storiche dimore di epoca medievale; romanica è invece la chiesa di Kemnade che custodisce la salma del famoso Barone di Münchhausen. Ed è proprio questa figura a dar grande importanza a questa cittadina.

Chi infatti non conosce o non ha mai sentito parlare di questo personaggio? La sua fama è in gran parte derivata dalla penna dello scrittore tedesco Rudolf Erich Raspe che ne fa il protagonista del romanzo Le avventure del barone di Münchhausen. Ma il vero Barone non fu solo un personaggio letterario; nato nel 1720 a Bodenwerder era infatti conosciuto per i suoi inverosimili racconti: tra questi un viaggio sulla luna, un viaggio a cavallo di una palla di cannone ed il suo uscire incolume da delle sabbie mobili tirandosi fuori per i propri capelli. Nella città esiste ancora la tenuta della famiglia del barone, oggi usata come municipio di Bodenwerder. All'interno si trova anche il Münchhausenmuseum con alcuni cimeli del barone e altre curiosità. D'estate vengono invece allestite opere teatrali ispirate alle sue storie.
Burg Polle
Burg Polle, con un traghetto che attraversa il fiume Weser
foto: Franzfoto

5a tappa: Burg Polle - "Cenerentola"

Per incontrare Cenerentola ("Aschenputtel") bisogna continuare per qualche chilometro verso sud, precisamente al castello Burg Polle. Giunti nel luogo della fiaba della fanciulla con la scarpetta smarrita ci si accorge subito delle possenti rovine del castello rinascimentale dove si ammira un paesaggio e un panorama mozzafiato sulla valle del Weser. Durante l’estate anche qui, tra casette a graticcio, vengono allestite numerose rappresentazioni della fiaba creando un’atmosfera da sogno.
Oberweser
Il municipio di Oberweser
foto: Presse03

6a tappa: Oberweser - "Biancaneve e i sette nani" e "Il gatto con gli stivali"

Spingendoci oltre eccoci nella regione del Reinhardswald: inutile ribadire anche qui lo strepitoso quadro naturale che si apre davanti ai nostri occhi; boschi e ambienti tanto favolosi quanto inviolati sono lo sfondo perenne di questo percorso tra i luoghi già magici che si attraversano.

La località di Oberweser (a circa 30 km da Göttingen), ad esempio, è stata usata dai fratelli Grimm come ambientazione per Biancaneve e i sette nani ("Schneewittchen und die 7 Zwerge"), nonché per il Gatto con gli stivali ("Der gestiefelte Kater").
Sababurg
Il castello Sababurg
foto:  Presse03

7a tappa: Hofgeismar e Trendelburg - "La Bella Addormentata" e "Raperonzolo"

Dopo Oberweser torniamo nel nostro universo fatato incamminandoci verso Hofgeismar. Questa piccola cittadina è considerata il paradiso dei canoisti e dei ciclisti. Qui è possibile ammirare il municipio e la particolare chiesa della città vecchia.

Ma il vero gioiello è senza dubbio il non lontano castello di Sababurg, tra le cui mura nasce la storia della Bella Addormentata, risvegliatasi dopo un profondo sonno grazie al bacio del suo bel principe. Il castello è spettacolare: ai suoi piedi si trovano la foresta del Reinhardswald e il parco degli animali di Sababurg fondato nel 1571, in pratica lo zoo più antico d’Europa nonché un’autentica riserva naturale. Il maniero fu costruito nel 1334 e destinato a riserva di caccia. Oggi fa da sfondo a spettacoli, mostre d’arte, concerti e addirittura è possibile pernottare in alcune stanze davvero romantiche senza rinunciare alle comodità. Qui ogni sabato alle 16.30 c’è una rivisitazione ispirata alla fiaba. Ad una manciata di chilometri, a Trendelburg, c’è invece la torre che ci rimanda a Raperonzolo; da questa struttura si può contemplare una stupenda vista sulla foresta. Naturalmente anche qui si organizzano spesso eventi a tema.
Kassel - Loewenburg
La "Löwenbuirg" a Kassel
foto: Fornax

8a tappa: Kassel - Il Museo dei Fratelli Grimm

Ripartiamo alla volta di Kassel, una delle ‘capitali’ della strada delle fiabe. In questa stupenda città, purtroppo in gran parte distrutta dai bombardamenti della Seconda guerra mondiale, è ancora possibile però vedere alcuni tra i monumenti migliori: il palazzo Wilhelmshöhe, sopra la città, che venne costruito nel 1786 circondato da un parco che offre moltissime vedute, l'Oktogon che è una grossa struttura ottagonale in pietra sormontata da una replica dell' Ercole Farnese e la rocca Löwenburg ("Castello dei Leoni"), una replica di un castello medioevale.

Ed è qui nel cuore dell’Assia sul fiume Fulda che sorge il famigerato museo dedicato proprio ai Fratelli Grimm presso il Palais Bellevue. Il museo fu fondato nel 1959 con l’intendo di conservare documenti sulle opere e sulla vita di Jacob e Wilhelm, evidenziando la loro fama non solo in quanto scrittori di fiabe, ma anche come filologi, linguisti e ricercatori di fama ormai mondiale. Su un piano della struttura è addirittura allestita una sala per lasciarsi calare nel mondo delle loro storie.
Schwalmstadt
Il municipio di Schwalmstadt (nel quartiere storico Treysa)
foto: 2micha

9a tappa: Schwalmstadt - "Cappuccetto Rosso"

Superata Kassel in direzione sud, la rotta da seguire è quella di Cappuccetto Rosso, una dolce bambina che attraversava i fitti boschi della zona di Schwalmstadt nella regione del Bergland. Qui ci troviamo proprio nel centro della Germania, una ulteriore oasi verde. Le rievocazioni storiche ci introducono nella fiaba attraverso la frase di rito: "Es war einmal ein kleines Mädchen. Die Großmutter schenkte ihm ein Käppchen von rotem Samt ..." (C’era era una volta una bambina. La nonna le diede un cappuccetto di velluto rosso…). Questi allestimenti si svolgono su sfondi incantevoli come antichi castelli, chiese, costruzioni medievali in particolare nei due quartieri storici di Ziegenhain e Treysa, il tutto per rapirci e farci viaggiare con la fantasia. Nel museo locale di Schwalmstadt si trovano anche i costumi tipici che ricordano il personaggio.
Marburg
Il municipio storico di Marburg
foto: Wolfgang Pruscha

10a tappa: Marburg, Christenberg e Alsfeld - "Cappuccetto Rosso", Hansel e Gretel" e "Frau Holle"

Sulla strada, inutile dirlo, si può ammirare estasiati un paesaggio che in Italia è cosa rara: niente inquinamento, poco traffico, tranquillità. Dopo una quarantina di chilometri entriamo a Marburg, un’altra piacevole città medievale che sorge in un'ansa del fiume Lahn. Il suo centro storico, con la piazza del mercato e il Rathaus del XVI secolo, è costituito da un intricato groviglio di vie contornate da case a graticcio e dominate da un castello che si erge sulla collina della città vecchia e risalente al XII secolo. Al suo interno vi si trova un grande museo di storia regionale sui costumi e le tradizioni dell’Assia. Marburg è oggi famosa per la sua prestigiosa università, fondata nel 1527. In questa città i fratelli Grimm hanno studiato legge e iniziato le loro ricerche sulla letteratura popolare. Nei pressi di Marburg, a Christenberg, sono ambientate le famose fiabe di Hänsel e Gretel e quella di Frau Holle.

A circa cinquanta chilometri sorge Alsfeld, uno scrigno medievale dove la pittoresca dimensione delle fiabe si sposa nuovamente con la bellezza di natura e paesaggio. La piazza vecchia del mercato, il municipio, il castello di Romrod e anche qui un interessante museo Alsfelder Märchenhaus, dedicato in particolare al "Capuccetto rosso", rendono questo luogo degno di una sosta.
Steinau
La casa dei Fratelli Grimm con la scultura del "Froschkönig"
foto: Wikibine

11a tappa: Steinau - Il Museo dei fratelli Grimm

Si giunge poi a Steinau an der Straße, cittadina dove i fratelli Jacob e Wilhelm Grimm hanno vissuto da bambini. Secondo le loro stesse parole i Grimm passarono a Steinau un’infanzia bella, tra ricordi indimenticabili. Così scriveva infatti Jacob Grimm: “Al mio paese sono legati, lo sento, i miei impulsi e stimoli più vivi. Ho trascorso lì la parte più felice e più fresca della mia vita”. Nel 1798 Jacob e Wilhelm Grimm lasciarono Steinau per frequentare il liceo a Kassel. Steinau ha preservato il suo originario aspetto fino ad oggi. Sulla piazza del mercato davanti al comune (il cosiddetto Kumpen) dove Jacob e Wilhelm giocavano volentieri da piccoli, è stata progettata nel 1985 in loro onore una fontana delle favole il Märchenbrunnen. Lo splendido Amtshaus, costruito in stile rinascimentale, oggi Brüder Grimm-Haus Steinau ospita il museo sulla vita, le opere e le attività dei fratelli Grimm.
Fratelli Grimm - Hanau
La statua dei fratelli Grimm a Hanau
foto: Ygrek

12a tappa:  Hanau - città natale dei Fratelli Grimm

Infine, ultima tappa del nostro viaggio sul percorso delle fiabe, abbiamo naturalmente Hanau, la città natale dei Grimm, dove prima Jacob e poi Wilhelm trascorsero anche la loro prima infanzia.

Dal 1896 esiste in piazza del mercato ad Hanau il monumento nazionale ai due celebri scrittori. Dal 1975 la città rappresenta il punto di partenza del viaggio nell’universo fiabesco che abbiamo appena intrapreso; nel 1983 viene istituito un premio letterario che porta il nome dei due fratelli, il Brüder Grimm-Literaturpreis, e dal 1985 viene organizzato il Brüder Grimm-Festspiel, un festival in loro onore. Nel museo storico (Schloss Philippsruhe) è presente una mostra sulla loro vita, le loro storie e le loro imprese. Numerose attività vengono attivate anche di anno in anno dalla biblioteca di Hanau.
Vuoi collaborare anche tu? Scrivimi!

Per avere altre informazioni sulla Strada delle Fiabe:

Che tempo fa lungo la Strada delle Fiabe?

WetterOnline
Bremen
WetterOnline
Kassel
WetterOnline
Hanau

Altre informazioni utili:

Commenta questa pagina:

Finora non ci sono commenti ...

Scopri tutte le mete turistiche più belle:

Consigli:

Iscriviti gratuitamente alla newsletter:

Tutti i capitoli di www.viaggio-in-germania.de:

Tutte le città e regioni della Germania  Tutti i servizi per il vostro viaggio in Germania  Società, politica ed economia  Come sono i tedeschi?  Vivere e lavorare in Germania
Lingua tedesca  Letteratura tedesca  Arte, cultura, filosofia, scienza  Cinema tedesca  Musica tedesca  Storia della Germania  Germania-Shop

Copyright, privacy, contatto