Viaggio in Germania - Le città e regioni più belle

Le case a graticcio ("Fachwerkhäuser")
in Germania

Home  Tutti i capitoli di viaggio-in-germania.de Condividere su Facebook
Articolo di Andrea Modesti

Case a graticcio a Mosbach
tutte le foto in questa pagina: Andrea Modesti

Come sono costruite le case a graticcio?

Fachwerk, in Germania, è il termine che si usa per definire una geniale e plurisecolare metodologia costruttiva in cui l’edificio è sorretto da una struttura lignea portante, fatta di montanti, travi e puntelli, sapientemente assemblati tra loro. Questo scheletro di assi a vista, straordinariamente sofisticato ed ecologico, poteva sopportare le grandi sollecitazioni di neve e vento.

Una volta eretta l’intelaiatura portante, rimanevano gli spazi vuoti tra le travi e i pannelli (spazio chiamato Gefach), che venivano riempiti talora con un graticcio o una cannicciata di rami sottili rivestita di argilla su entrambi i lati, talaltra con un impasto di ciottoli o laterizi.

Il risultato finale era un edificio in cui – a differenza di quanto realizzato nell’architettura classica - struttura e decorazione venivano a essere la stessa cosa, ingegnosa ed esteticamente pregevole.

Tali principi rimasero validi fino all’Ottocento, naturalmente declinati in tutta una serie di adattamenti, variazioni e trasformazioni influenzate dalle varie correnti artistiche, dalle caratteristiche regionali, dalle possibilità economiche e dalla fantasia dei mastri carpentieri.

Così le case a graticcio in Germania si svilupparono in una stupefacente varietà di forme, intrecci e decorazioni, a volte figurative, altre puramente ornamentali, tanto che si può affermare che non esistano due case Fachwerk uguali.

Case a graticcio a Besigheim

A quando risalgono le case a graticcio?

Sebbene esistano case a travatura lignea in numerosi paesi a nord delle Alpi, dall’Inghilterra alla Francia, dalla Svizzera alla Repubblica Ceca, dalla Danimarca alla Polonia, probabilmente in nessun luogo al mondo queste sono arrivate a caratterizzare così massicciamente – sia per quantità che per qualità - la fisionomia del paesaggio urbano e rurale come in Germania.

Le più antiche, la cui età è stata stabilita grazie alla dendrocronologia, risalgono al XIII secolo (ad esempio le case di Esslingen, 1261, Bad Wimpfen, 1265, Göttingen, 1276), ma ne esistono anche alcune centinaia costruite nel XIV secolo, benché la maggior parte degli edifici oggi rimasti sia sorta nel periodo d’oro dell’architettura a traliccio, quello compreso tra i secoli XV e XVI, ovvero tra il Tardogotico e il Rinascimento.

Nondimeno, è possibile costatare come già nei primi esempi di edifici Fachwerk propriamente detti, risalenti appunto al 1200, la realizzazione tecnica sia sorprendentemente matura ed evoluta (sebbene di aspetto più semplice e disadorno in confronto alle creazioni dei secoli successivi) e non presenti più alcun segno della “capanna” rudimentale.

Case a graticcio a Rothenburg

Classificazione delle strutture delle case in base ai criteri costruttivi:

Seguendo la letteratura specialistica si può, a questo punto, operare una classificazione, determinata da parametri stilistico-temporali, e suddividere le case a graticcio in tre “macrofamiglie”.

Casa a graticcio a Sindelfingen

Le case a graticcio dal '500 fino ad oggi

Naturalmente i limiti stilistici e temporali tra i generi furono sempre sfumati, con notevoli influenze reciproche, tuttavia quello che conta è sapere che a partire dal Quattrocento lo sviluppo del graticcio procedette impetuosamente, vivendo una vera iperbole negli anni tra il 1540 e il 1620 (ancora oggi la maggior parte degli edifici risale a questo arco temporale), per poi subire una brusca frenata a causa della catastrofica Guerra dei Trent’anni (1618-1648).

Gran parte delle configurazioni lignee apparse tra Gotico e Rinascimento vennero riprese dopo la Guerra dei Trent’anni dalla nuova cultura barocca, che rinnovò i modelli edilizi. Apparvero i tetti a mansarda, le finestre si fecero più ampie e numerose, le case in generale più spaziose e con facciate ampie e simmetriche, non di rado arricchite da stucchi. In alcune regioni il graticcio visse una sorta di seconda giovinezza.

Tutto questo fermento si esaurì con il Secolo dei Lumi. Il gusto neoclassico non poteva che trovare l’architettura a travatura reticolare “medievale”, stravagante, irregolare e antimoderna. Le regole imperanti di simmetria, uniformità e sobrietà, ispirate alla classicità, portarono all’introduzione di severe norme costruttive (ad esempio quelle del Württemberg, emanate nel 1776 con il pretesto della prevenzione degli incendi), che prevedevano la sostituzione delle case in legno con edifici in pietra, o almeno la copertura delle Fachwerkhäuser con intonaci, ai fini di “travestirle” da abitazioni moderne. Bovindi e torrette, dalle sporgenze così caratteristiche, vennero spesso abbattuti.

Alla metà del XIX secolo, nelle città maggiori, il graticcio a vista era in gran parte scomparso sotto uno spesso strato di intonaco uniforme.

Fortunatamente il Romanticismo, con la sua riscoperta dell’estetica medievale e i nascenti movimenti per lo studio del patrimonio artistico, promossero massicce campagne per la celebrazione e la ripulitura degli edifici storici, culminate da una parte con la nascita di un graticcio storicista, dall’altra con il provvidenziale ripristino di quello antico e la “liberazione” degli splendidi vecchi edifici a intelaiatura visibile.
Testo: Andrea Modesti

Strade a tema:

La Strada delle case a graticcio
La Strada
delle case a graticcio
La Strada Romantica
La Strada
Romantica
La Strada tedesca delle Alpi
La Strada
tedesca delle Alpi
La Strada delle Fiabe
La Strada
delle Fiabe

Dove soggiornare in Germania?

Hotel e pensioni in Germania
Appartamenti e case di vacanza in Germania

Guide turistiche e carte stradali della Germania:

Guide della Germania  Guide della Germania
Germania
Guide della Baviera  Guide della Baviera
Monaco e la Baviera
Guide di Berlino  Guide di Berlino
Berlino

Riviste prestigiose di viaggi:


Le migliori riviste dedicate ai luoghi più belli, ai popoli e le culture.
Con sconti oltre il 40%.

Servizi utili per il vostro viaggio in Germania:

Voli in Germania
Voli e aeroporti
in Germania
Noleggio auto in Germania
Autonoleggio
in Germania
Codice stradale della Germania
Il codice stradale
della Germania
Parcheggi presso aeroporti, porti e stazioni ferroviarie
Parcheggi presso aeroporti,
porti e stazioni ferroviarie
Viaggi low-cost in Germania
Viaggi low-cost in Germania
con partenze da molte città italiane

Altre informazioni utili:

Com'è il tempo in Germania?
Com'è il tempo
in Germania?
Le zone climatiche della Germania
Le zone climatiche
della Germania
La geografia della Germania
La geografia
della Germania
La Germania in bicicletta
La Germania
in bicicletta

Commenta questa pagina:

Finora non ci sono commenti ...
Aggiungi un commento   Clicca qui per aggiungere un commento

Scopri tutte le altre pagine su:

Tutte le città e regioni della Germania
Tutte le città e regioni della Germania
Info e servizi per il tuo viaggio
Info e servizi per il tuo viaggio

Da non perdere:

Germania-shop
Germania-shop:
Libri, film, musica, T-shirt,
vestiti tradizionali, prodotti tipici tedeschi
La Germania in Facebook
Facebook:
"Mi piace la Germania"
un gruppo di discussione vivace e simpatico

Consiglio:

Problemi con il tedesco? Ecco come risolverli:

Babbel.com:
Impara il tedesco online e su dispositivi mobili
Registrati e prova gratuitamente
Translated.net:
Traduzioni in 80 lingue - consegna in 24h
Preventivo gratuito in 5 secondi

Vuoi essere aggiornato sulle novità di questo sito?

Newsletter: per essere sempre aggiornati sulle novità!

Tutti i capitoli di viaggio-in-germania.de

Copyright, privacy, contatto