Viaggio in Germania - Le città e regioni più belle

Il quartiere dei Fugger di Augusta (Fuggerei)

Augusta è una tappa della Strada Romantica.
La Fuggerei di Augusta
Alcune case della Fuggerei
tutte le foto in questa pagina:
Wolfgang Pruscha

Chi abita in questo quariere?

La Fuggerei, il più antico complesso di case popolari del mondo, è composto da otto vicoli, 67 case con 140 appartamenti e una propria chiesa, ha delle mura che lo circondano con tre porte che, una volta, erano anche sorvegliate.

Questo quartiere è stato costruito per gli artigiani e lavoratori impoveriti di Augusta, per poterci entrare una persona doveva essere residente di Augusta, cattolico, di buona reputazione e per un qualsiasi motivo incapace di pagarsi una casa con il proprio lavoro. L'affitto annuale per un appartamento nella Fuggerei ammontava a 1 fiorino ed è rimasto uguale fino ad oggi: attualmente è di 88 centesimi (il valore che oggi avrebbe un fiorino). Nella Fuggerei abitano oggi 150 persone. Il più famoso abitante della Fuggerei fu Franz Mozart, bisnonno del compositore Wolfgang Amadeus Mozart.
La Fuggerei di Augusta
Un vicolo della Fuggerei chiuso da una delle tre porte che una volta controllavano l'accesso a questo quartiere.

Chi erano i Fugger e perché fecero costruire questo quartiere?

La famiglia dei Fugger era, tra il 1500 e il 1550, la famiglia più ricca dell'Europa. Erano banchieri e commercianti che avevano accumulato un'enorme ricchezza e un potere economico senza uguali. Dominavano tutti i settori dell'economia dell'epoca e possedevano un potere politico che, mai prima e mai dopo, ha avuto un unico gruppo industriale. Con i loro soldi Fugger decidevano quando si poteva fare una guerra e quando si doveva concludere la pace, dai loro soldi dipendeva chi poteva essere eletto imperatore, erano loro a finanziare la "Guardia Svizzera", l'esercito privato del Papa. Per mezzo secolo i Fugger furono i veri imperatori dell'Europa. Forse solo i Medici di Firenze possedevano una simile ricchezza, anche se questi non raggiunsero mai la predominanza che i Fugger ebbero sul commercio e sulla finanza internazionale dell'epoca.

Per la stragrande maggioranza del popolo che viveva in una profonda povertà e che non capiva niente di commercio e finanza internazionale, la loro ricchezza doveva sembrare come qualcosa di misterioso, soprannaturale e anche diabolico. Anche molti teologi criticavano aspramente la loro ricchezza che stonava con la miseria che regnava nel paese. I Fugger pagavano fior di professori per spiegare al mondo la legittimità morale dei loro affari - che in realtà erano dominati più spesso da una inaudita spietatezza e da metodi che erano in netto contrasto con i principi della fede cattolica che, almeno ufficialmente, avevano una grande importanza per i Fugger.

Così decisero la costruzione del quartiere per i poveri della loro città che doveva rivelarsi, nei secoli, il più efficace investimento in pubbliche relazioni che una azienda multinazionale abbia mai fatto. Per la costruzione del quartiere i Fugger spesero complessivamente ca. 25.000 ducati d'oro, pochi spiccioli in confronti al loro immenso patrimonio che ammontava a ca. 5-6 milioni di ducati d'oro. I soldi spesi per il quartiere dei poveri furono più o meno la stessa cifra che Jakob Fugger spense, nello stesso periodo, per l'acquisto di un diamante, un regalo per sua moglie. Ma questo piccolo investimento - certamente di indubbia utilità - garantì ai Fugger fino ad oggi l'immagine di una "lungimiranza sociale e morale" che Bill Gates con la sua fondazione (pur spendendo enormemente più denaro per opere di beneficienza) non arriverà mai ad avere...
La Fuggerei di Augusta
L'entrata principale della Fuggerei

Le cose più importanti da vedere nella Fuggerei:

  • Il museo della Fuggerei
    Il museo della Fuggerei (nella Mittlere Gasse n° 13 e 14) mostra con tre stanze come si viveva nel quartiere in tempi passati. Il nuovo settore didattico del museo documenta con film, tavole illustrative, testi e pezzi d'esposizione la storia dei Fugger e della Fuggerei.
  • L'appartamento tipo
    Si tratta di un appartamento non abitato, completamente ammobiliato nella Ochsengasse n° 51 che è una dimostrazione dello standard abitativo contemporaneo degli abitanti della Fuggerei.
  • Il bunker della Seconda Guerra Mondiale
    La mostra nel rifugio antiaereo della Fuggerei, costruito poco dopo l´inizio della seconda guerra mondiale, testimonia il destino del quartiere e dei suoi abitanti durante il periodo del nazionalsocialismo e la fase di ricostruzione. Testi e foto, film con audio e altri pezzi d'esposizione documentano i bombardamenti aerei di Augusta durante la Seconda Guerra Mondiale, così come la ricostruzione della Fuggerei e della città stessa.
  • Il negozio della Fuggerei
    Il negozietto “Fuggerei-Lädle” (nella Ochsengasse 46) offre libri, souvenir e dolci prelibatezze con lo stemma nobiliare dei Fugger, piccoli spuntini, caffè, dolci e la torta Fugger.
  • Più informazioni sulla Fuggerei
    vedi: www.fugger.de

Sulla città di Augusta e i banchieri Fugger:

Dove soggiornare ad Augusta?

Guide e carte stradali di Monaco e della Baviera:

Altre tappe vicine sulla Strada Romantica:

Commenta questa pagina:

Finora non ci sono commenti ...

Scopri tutte le mete turistiche più belle:

Consiglio:

Iscriviti gratuitamente alla newsletter:

Tutti i capitoli di www.viaggio-in-germania.de:

Tutte le città e regioni della Germania  Tutti i servizi per il vostro viaggio in Germania  Società, politica ed economia  Come sono i tedeschi?  Vivere e lavorare in Germania
Lingua tedesca  Letteratura tedesca  Arte, cultura, filosofia, scienza  Cinema tedesca  Musica tedesca  Storia della Germania

Copyright, privacy, contatto