Viaggio in Germania - Letteratura e cultura tedesca

Thomas Mann: "I Buddenbrook"

Presentazione del celebre romanzo di Thomas Mann per cui, nel 1929, lo scrittore ricevette il premio Nobel.
Thomas Mann: I Buddenbrook
La copertina dell'edizione tedesca del racconto
Con questo voluminoso romanzo, che pubblicò nel 1901 quando aveva solo 26 anni, Thomas Mann divenne di colpo famoso e nel 1929 ricevette il Premio Nobel per questo straordinario libro. Si tratta della cronaca dei Buddenbrook, una ricca famiglia di commercianti di Lubecca che, attraverso 4 generazioni, in un periodo che va dal 1835 al 1877, muta radicalmente il proprio carattere. Il sottotitolo è, infatti, "caduta di una famiglia". All'inizio la famiglia dominata da forti e energici personaggi, rappresenta una borghesia piena di voglia di vivere, di spirito imprenditoriale e di successo mercantile. Quello che rimane alla fine della potente e rispettata famiglia, è un debole sognatore che vive solo per la musica. Il tema del conflitto è fra vocazione artistica ed esigenze della società borghese. Il mondo borghese significa vitalità, quello dell'arte, al contrario, raffinatezza, la quale porta alla morte.

A parte l'arte veramente straordinaria con cui usa la lingua e la profondità psicologica con cui disegna i caratteri, quello che rende grande questo romanzo è che non sono descritti solo dei personaggi, ma in essi si riflettono delle tendenze sociali: la caduta dalla bravura alla decadenza è in fondo la caduta della borghesia o almeno di una parte di essa. Nei personaggi si rispecchia la società. Un romanzo che si può leggere anche più volte, ogni volta si trovano nuove allusioni e nuovi spunti per riflettere. Non capita spesso con un libro così voluminosi: la lettura è un vero piacere.

"Scritto nel 1901, all'alba non solo di un nuovo secolo, ma di un totale stravolgimento della coscienza europea,"I Buddenbrook" è uno straordinario affresco narrativo di quella società tedesca che nell'Ottocento assisteva impotente al progressivo esautorarsi di quegli stessi valori borghesi che aveva ormai irreversibilmente esasperato e al crollo di una rassicurante impalcatura ideologica e culturale a lungo tenacemente difesa. La storia della famiglia dei Buddenbrook è l'emblema di questa lenta, inesorabile decadenza, dettata dal sorgere di una nuova sensibilità e al tempo stesso caratterizzata da un persistente, nostalgico attaccamento a uno stile di vita faticosamente conquistato e a una concezione della storia individuale e collettiva senza futuro. Primo grande romanzo di Thomas Mann, "I Buddenbrook" rimane il suo capolavoro e uno dei pilastri della letteratura del Novecento: il culmine estremo del realismo ottocentesco e la nascita di quella caratterizzazione psicologica dei personaggi squisitamente novecentesca." (bol.com)

Vedi anche:

Iscriviti gratuitamente alla newsletter:

Tutti i capitoli di www.viaggio-in-germania.de:

Traduzioni professionali



Copyright, privacy, contatto
Copyright, privacy, contatto