La storia della Germania

L'economia tedesca dalla divisione all'unità


Tesi di laurea triennale di Alessandro Rizzati
La riunificazione della Germania
3 ottobre 1990: la festa della riunificazione della Germania, davanti al palazzo del Reichstag.
La caduta del muro di Berlino ha avuto un notevole impatto sull'economia tedesca,
modificando profondamento il suo assetto.
foto: Peer Grimm

Informazioni generali:

Titolo della tesina:
L'economia tedesca dalla divisione all'unità

Autore:
Alessandro Rizzati

Università:
Università degli Studi  di Verona – Facoltà di Economia - Corso di Laurea: Economia e Commercioli

Anno di presentazione della tesi:
2012

L'introduzione della tesi:

La caduta del muro di Berlino nel 1989 ha rappresentato uno dei più profondi cambiamenti del XX° Secolo, certamente il più rilevante dopo la fine della Seconda guerra mondiale. Il muro è stato per oltre quarant'anni il simbolo della guerra fredda, un conflitto costante fra due blocchi in grado di mantenere un equilibrio bipolare dominato dalle due superpotenze emerse nel 1945, Stati Uniti e Unione Sovietica.

Fulcro della divisione politica ed economica che caratterizzò la guerra fredda e perno dell'ordine mondiale bipolare, la Germania è stata sino alla caduta del muro di Berlino un paese diviso al suo interno in due Stati indipendenti sotto l'influenza delle rispettive potenze occupanti, e un laboratorio che ha permesso di analizzare come, partendo da una situazione di eguale distruzione materiale, politica ed economica all'uscita dal conflitto mondiale, due aree appartenenti ad un medesimo Stato si siano evolute in maniera così profondamente differente sviluppandosi in due sistemi economici diametralmente opposti quali il sistema occidentale e capitalista all'Ovest e il sistema sovietico di stampo collettivista all'Est.

Repubblica Federale e Repubblica Democratica sono così convissute una di fianco all'altra sino agli eventi del 1989, confluendo in seguito nella odierna Germania Federale mediante il processo di riunificazione che ebbe ufficialmente termine il 3 ottobre 1990, data nella quale i due Stati tedeschi cessarono di costituire due entità indipendenti dando vita al nuovo Stato unitario tedesco.

L'esperienza dei 22 anni sinora trascorsi dal momento della riunificazione mostra come il compito che le autorità si sono trovate a dovere fronteggiare, ovvero integrare le nuove regioni nel nuovo paese ricongiunto, si sia rivelato un compito notevolmente arduo in quanto non si è trattato solamente di colmare i divari esistenti fra la due aree del paese, ma si sono aggiunti in seguito anche i pesanti costi dell'integrazione fra due sistemi così profondamente diversi. Per fronteggiare tale situazione, è stato adottato un vasto insieme di politiche di intervento in campo economico, istituzionale, sociale, culturale e demografico.

Obiettivo dell'elaborato è dunque cercare di comprendere in che modo sia stato messo in atto questo processo di riunificazione e quale eredità abbia lasciato nella Germania del giorno d'oggi al fine di determinare a chi, fra i cittadini tedesco-occidentali e tedesco- orientali ne abbia realmente giovato, di quanto sia realmente migliorato il livello di benessere e il tenore generale di vita dei cittadini della ex-Rdt dopo il 1990 e quali siano le prospettivi future dello sviluppo economico dei territori orientali. Sarà pertanto preso in esame il modo in cui si sono sviluppate le due regioni tedesche occidentale ed orientale in un arco di tempo che va dai vent'anni precedenti la riunificazione, dal 1970 al 1989, nei quali le due regioni costituivano i territori dei due Stati tedeschi separati, ai vent'anni successivi alla riunificazione, ovvero dal 1991 al 2010, nei quali le due regioni si sono sviluppate all'interno di un medesimo contesto statuale ed istituzionale. Per fare questo, l'elaborato si compone di quattro Capitoli.

Nel corso del primo Capitolo verranno presi in esame i trend di sviluppo economico delle due Germanie divise nell'arco del ventennio precedente la riunificazione, per cercare di comprendere quali fattori abbiano contribuito a creare le disparità esistenti all'inizio degli anni '90. Saranno pertanto considerati gli andamenti del PIL reale per la Rft e per la Rdt così come le diversità presenti nei dati a tal riguardo riscontrate nella letteratura presa in esame e le differenze nei tassi di crescita ufficiali e stimati per la Repubblica Democratica. Verranno in seguito analizzati gli andamenti dei saldi della bilancia commerciale delle due Germanie e la relativa influenza percentuale sui livelli annui di PIL reale e le principali caratteristiche del mercato del lavoro nelle due Repubbliche tedesche. Infine, le due economie verranno inserite all'interno di un modello in cui sono presenti altri paesi al fine di paragonarne il percorso di sviluppo rispetto alle economie internazionali maggiormente rappresentative del rispettivo contesto economico di appartenenza.

Nel secondo Capitolo si affronteranno le problematiche emerse durante il periodo di riunificazione per cercare di capire il modo in cui tale processo sia stato affrontato da parte delle istituzioni della Germania Federale. Verranno pertanto illustrate le principali politiche messe in atto a partire dal 1990 ovvero la scelta dell'appropriato tasso di conversione tra il marco orientale e il marco tedesco della Rft, la determinazione del livello salariale per i lavoratori tedesco-orientali e il processo di privatizzazione delle entità produttive della Rdt. In seguito saranno analizzate alcune tra le conseguenze dirette del processo di riunificazione sull'economia dei Länder orientali, ed in particolare verranno esaminati, per gli anni successivi al 1990, il mercato del lavoro della ex-Rdt, il declino della produzione industriale e i cambiamenti intervenuti nel livello della domanda orientale ed infine la crisi del commercio all'interno dell'area Comecon nella quale operava la ex Repubblica Democratica, quale conseguenza esogena al processo di riunificazione.

Nel terzo Capitolo verrà considerata l'entità dei costi provocati dalla riunificazione per determinarne l'impatto sia a livello interno, attraverso l'analisi degli ingenti trasferimenti messi in atto da parte del governo centrale a beneficio delle regioni dell'est, sia a livello internazionale, analizzando quale impatto abbia avuto la riunificazione negli equilibri economici e monetari dell'Unione Europea, evidenziando come la fine del sistema dello Sme sia conseguente alle distorsioni provocate dalla riunificazione tedesca sui mercati finanziari europei.

Infine, nel quarto Capitolo, si analizzerà l'effettiva eredità della riunificazione sull'economia delle regioni orientali negli anni successivi al 1990. Si condurrà tale indagine per determinare l'integrazione e le differenze, tuttora presenti, fra le regioni orientali e quelle occidentali. L'analisi si baserà sull'osservazione separata del grado di crescita economica dei Länder dell'est e dell'ovest e dell'andamento di altri elementi di differenziazione regionale quali produttività del lavoro, tasso di disoccupazione e spesa per consumi pro-capite, e si darà un'interpretazione del grado di convergenza mediante l'utilizzo di modelli illustrati nel corso del Capitolo, spiegando le cause principali che hanno contribuito al diverso grado di crescita. L'intervallo temporale lungo il quale viene svolta l'indagine va dal 1991, anno immediatamente successivo alla riunificazione nel quale si possono iniziare a distinguere i diversi gradi di crescita delle regioni
orientali ed occidentali inserite in un unico contesto di Stato Federale, sino al 2010, ultimo anno per il quale si hanno a disposizione dati Statistici aggiornati a livello regionale forniti dall'istituto centrale di statistica del governo federale tedesco.

Per scaricare l'intera tesi:

Note sul copyright:

L'utilizzo di questo "Archivio di tesi e tesine" è gratuito ma vanno, in ogni caso, rispettati i diritti d'autore (copyright). Le cose più importanti da ricordare sono:
  • Tutte le tesi e tesine sono tutelate dal copyright, a meno che l'autore non indichi esplicitamente il contrario.
  • Se volete riprodurre (su carta o in internet) un intero testo o parti consistenti di esso, non basta citare la fonte: dovete sempre chiedere il permesso dell'autore.
  • Se volete invece citare solo dei brevi passaggi, potete farlo purché indichiate l'autore e la fonte e lo facciate a scopo di studio e documentazione e non a scopo commerciale.
  • Ogni violazione del copyright è reato e può essere punita secondo le leggi in vigore.
  • Copiare un testo e ripubblicarlo (anche solo parzialmente) da un'altra parte in internet è molto facile, ma è altrettanto facile scoprire un testo rubato in questa maniera: ci sono dei motori di ricerca specializzati che scovano il plagio in cinque secondi.
  

Per approfondire gli aspetti storici:

Vedi anche:

Tutte le pagine sulla storia della Germania del dopoguerra:

Scopri tutte le altre pagine su:

Consiglio:

Iscriviti gratuitamente alla newsletter:

Tutti i capitoli di www.viaggio-in-germania.de:

Tutte le città e regioni della Germania  Tutti i servizi per il vostro viaggio in Germania  Società, politica ed economia  Come sono i tedeschi?  Vivere e lavorare in Germania
Lingua tedesca  Letteratura tedesca  Arte, cultura, filosofia, scienza  Cinema tedesca  Musica tedesca  Storia della Germania

Copyright, privacy, contatto