Viaggio in Germania - Le città e regioni più belle

Weimar - la biblioteca
della duchessa Anna Amalia

La Biblioteca della duchessa Anna Amalia (costruita nel 1761-66) è una delle biblioteche più belle d'Europa. La sala centrale in stile rococò è il suo gioiello. Raccoglie ca. 1.000.000 volumi, di cui 13.000 sul tema del "Faust", una collezione Shakespeare di 10.000 volumi, molti libri rari e numerosi manoscritti unici. La biblioteca e le sue bellissime sale sono l'orgoglio di Weimar e fanno parte del patrimonio culturale mondiale dell'UNESCO.
La biblioteca nel 2004, poco prima dell'incendio
La sala rococò nel 2004, poco prima dell'incendio
La biblioteca e la sua sala rococò nel 2004, poco prima dell'incendio
foto: R.Möhler / www.anna-amalia-bibliothek.de
Ma questa biblioteca aveva dei gravi problemi. Durante la mia prima visita a Weimar, nel 1999, la biblioteca era chiusa e alla mia domanda del perché un custode della biblioteca mi rispose che l'impianto elettrico non era aggiornato e destava preoccupazione, la climatizzazione non era sufficiente e in molte parti della biblioteca c'erano problemi di umidità. Per decenni non si era fatto niente per migliorare la situazione e urgeva un restauro completo dell'intero edificio.
L'incendio nella notte del 2 settembre 2004
L'incendio nella notte del 2 settembre 2004.
foto: Enrico Herzel
I primi interventi erano già iniziati, ma ci volevano somme enormi di denaro e i lavori stavano avanzando solo lentamente. La sera del 2 settembre 2004 successe la catastrofe: fu proprio un difetto dell'impianto elettrico che provocò un disastroso incendio nella biblioteca. Nonostante l'immediato arrivo dei vigili del fuoco e l'aiuto di più di 900 persone che, ancora nella notte dell'incendio e nei giorni successivi aiutavano a portare fuori dalla biblioteca circa 28.000 libri e manoscritti, il danno fu devastante. Ca. 50.000 volumi e manoscritti andarono irrimediabilmente persi, 62.000 furono gravemente danneggiati, non solo dal fuoco, ma anche dall'acqua e dalla schiuma utilizzate per spegnere l'incendio. Il danno sul patrimonio di libri e manoscritti è stato stimato in 67 milioni di Euro.

Per fortuna, molti degli esemplari più preziosi, come una Bibbia di Lutero del 1534 e la collezione degli scritti di Alexander von Humboldt, si sono salvati.
La biblioteca il giorno dopo l'incendio
La sala rococò della biblioteca il giorno dopo l'incendio
La biblioteca e la sala rococò, il giorno dopo l'incendio.
foto: Michak / www.anna-amalia-bibliothek.de
Dopo l'incendio sono arrivati aiuti da tutto il mondo per ricostruire l'edificio e ripristinare il più possibile il patrimonio di libri. La ricostruzione dell'edificio che è costato 12,8 milioni di Euro, è stata terminata già nell'estate del 2007. Finora si è riuscito a restaurare decine di migliaia di libri e manoscritti, ma ci vogliono ancora tanti soldi e, nonostante molte donazioni e ri-acquisti di libri bruciati, molte opere uniche non potranno mai essere sostituite.

Oggi tutti i volumi gravemente danneggiati sono elencati in un database online finalizzato al reperimento di nuove copie che possano sostituirli.
La biblioteca dopo il restauro.
La sala rococò della biblioteca, dopo il restauro.
La biblioteca e la sala rococò della biblioteca, dopo il restauro.
foto: Rudolf Klein / NoRud

Dove soggiornare a Weimar

Le altre foto di Weimar:

Clicca sulle miniature per ingrandirle e per leggere le descrizioni!

Una passeggiata per il centro
di Weimar
Weimar  Weimar  Weimar  Weimar  Weimar  Weimar  Weimar  Weimar  Weimar  Weimar
I luoghi
di Goethe,
Schiller,
Herder, Nietzsche
e Liszt
Weimar  Weimar  Weimar  Weimar  Weimar  Weimar, Nietzsche  Weimar  Weimar
Castelli
e parchi
Weimar  Weimar  Weimar  Weimar  Weimar  Weimar, Herderkirche  Weimar  Weimar  Weimar  Weimar

C'è 1 commento a questa pagina:

Angelo Marinò:
La sua bellissima 'galleria fotografica' della Biblioteca della duchessa Anna Amalia ha arricchito le mie conoscenze su una delle più belle e famose Istituzioni culturali d'Europa.

Avevo bisogno di colmare questa mia lacuna sin da quando la dott.a Angelika Wilamowitz-Moellendorff - rispondendo alla mia richiesta del manoscritto Cantata a tre voci composta da Giuseppe Aprile per la duchessa Amalia e a lei donato a Napoli il 24 ottobre 1789 - mi informava del terribile incendio del 2004 e, quindi, della distruzione delle carte che mi interessavano.

Non solo; ma il vedere le belle immagini mi ha procurato un'emozione indescrivibile. Alla duchessa Amalia (alle sue straordinarie vicende, al suo lungo soggiorno napoletano, al suo 'circolo musicale', alla sua amicizia con Giuseppe Aprile, al suo affetto per il vescovo di Taranto Giuseppe Capecelatro) ho dedicato un paragrafo del mio libro, in corso di stampa, sul famoso cantante 'antica gloria del teatro del Württemberg' (Schubart).
Mi piacerebbe visitare i luoghi da me solamente immaginati, ma ho 79 anni, non conosco il tedesco e mi sarebbe molto difficile 'muovermi'.

Complimenti vivissimi per la 'galleria' e grazie per le emozioni che mi ha procurate!
(18/01/2013)

Scopri anche le altre pagine su:

Da non perdere:

Consiglio:

Vuoi essere aggiornato sulle novità di questo sito?

Viaggio in Germania.de - tutti i capitoli:

Tutte le città e regioni della Germania  Società, politica ed economia  Come sono i tedeschi?  Vivere e lavorare in Germania  Lingua tedesca
Letteratura tedesca  Arte, cultura, filosofia, scienza  Cinema tedesca  Musica tedesca  Storia della Germania

Copyright, privacy, contatto