dvd

Viaggio in Germania - Il cinema tedesco

Luchino Visconti: La trilogia tedesca

Il regista italiano Luchino Visconti (1906-1976) ha girato tre film (La caduta degli dei, Morte a Venezia, Ludwig), noti come "Trilogia tedesca".

Luchino Visconti (1906-1976) 

Luchino Visconti e i suoi film: 

Luchino Visconti proviene da una famiglia aristocratica e ciò si rispecchia in molti dei suoi film. La sua preferenza per la poesia e la bellezza, una scenografia ricchissima e dei costumi accuratamente scelti sono elementi tipici dei suoi film. Ma nel contenuto non sono affatto aristocratici. Visconti ha sempre dato molta importanza ai problemi sociali e psicologici. I suoi film sono testimoni della sua convinzione che "il vecchio mondo dell'aristocrazia doveva tramontare perché solo pochissimi potevano partecipare ai suoi splendori e che la nuova democrazia borghese e la sua morale non fanno altro che legittimare una forma banale dell'individualismo del possesso" (Bernd Kiefer in: "Die Sehnsucht nach dem Schönen", tradotto da Wolfgang Pruscha).

La "Trilogia tedesca":

Tra il 1969 e il 1972 Visconti girò tre film diventati famosi come la "Trilogia tedesca" ("La caduta degli dei", "Morte a Venezia" e "Ludwig") che fanno trasparire una profonda conoscenza della cultura e della storia tedesca. Tutti e tre appartengono ai suoi capolavori.

Il primo film di questa trilogia, "La caduta degli dei", una specie di versione moderna di "Macbeth", racconta la caduta di una famiglia di grandi industriali tedeschi, che si mette con i nazisti e che viene quasi annientata dalle violente contraddizioni provocate da questa decisione. Le somiglianze con la dinastia industriale dei "Krupp" di Essen sono assolutamente volute.

"Morte a Venezia" è invece una magistrale trasformazione del racconto di Thomas Mann di grande bellezza e intensità.

Il film "Ludwig" dura, nella versione integrale, quasi 4 ore. Ma chi si prende questo tempo potrà godersi uno splendido film con un ritratto del così detto "Re bavarese delle favole" che non ha uguali per quanto riguarda l'approfondimento psicologico e la veridicità storica - per quanto ci si può avvicinare alla verità nel caso di quel difficile e discusso re bavarese.

I tre film rappresentano tre epoche importanti della storia della Germania: l'ottocento con la fondazione del "Reich" (Ludwig), il periodo del primo novecento con la Prima guerra mondiale alle porte (Morte a Venezia) e il nazismo (La caduta degli dei), periodi di grandi rotture storiche e culturali che hanno lasciato tracce profonde e dolorose nella psicologia dei loro protagonisti. Tre film da vedere per chi vuole conoscere meglio "l'anima tedesca". Sembra proprio che Visconti l'abbia capita molto bene.

Qui potete ordinare i tre film:

Libri su Luchino Visconti:

ViscontiLibri su Luchino Visconti
In lingua italiana

Vedi anche:

Tutte le pagine sul cinema tedesco
Fritz Lang, Leni Riefenstahl, Volker Schlöndorff, Werner Herzog, Rainer Werner Fassbinder, Wim Wenders, la "Berlinale", attori e attrici tedeschi, i film tedeschi da non perdere e altre risorse di Internet sulla storia del cinema tedesco. [capitolo]

Iscriviti gratuitamente alla newsletter:

Tutti i capitoli di www.viaggio-in-germania.de:



Copyright, privacy, contatto
Copyright, privacy, contatto