www.viaggio-in-germania.de

Viaggio in Germania - Lingua tedesca

Come cambia la lingua tedesca

La storia della lingua tedesca

Come cambia la lingua tedesca

Lutero: fondatore della lingua tedesca

Cosa c'entra "il Marco tedesco" con "Le Marche"?

Da dove viene la parola "tedesco"?

Da dove vengono i nomi per i giorni della settimana?

Storia della lingua, etimologia, linguistica: links

Grammatica

Esercizi

Le parole giuste

Come studiare

Esami riconosciuti

Ortografia tedesca

Pagine bilingui

Dialetti tedeschi

Storia della lingua, linguistica

Studiare e lavorare in Germania

Trovare lavoro
con l'aiuto della lingua tedesca

Per insegnanti

Traduzioni

Volete conoscere dei tedeschi?

Storia della lingua tedesca

Sandra Bosco Coletsos:
Storia della lingua tedesca

Home > Lingua tedesca > Storia della lingua, etimologia, linguistica > Come cambia la lingua tedesca

La lingua tedesca non è un insieme di regole fisse e invariabili, cambia il lessico, cambia l'ortografia, ma anche la grammatica cambia col tempo. Ecco tre esempi.


Il "Duden" un classico della grammatica tedesca
Vedi anche la pagina:
I dizionari "Duden"

1. Il caso del genitivo

Chissà perché, ma il genitivo, almeno nella lingua parlata, non piace più ai tedeschi. Espressioni come das Auto meines Vaters sembrano fuori moda, in Germania si sente quasi sempre das Auto von meinem Vater. Quindi, invece del genitivo i tedeschi preferiscono sempre di più la preposizione von + dativo. Ma il genitivo è in ritirata anche su altri fronti, certe preposizioni che una volta si usavano esclusivamente con il genitivo, oggi sono usate tranquillamente con il dativo: wegen des Regens (a causa della pioggia) è diventato wegen dem Regen e invece di während meines Urlaubs (durante le mie vacanze) i tedeschi dicono während meinem Urlaub. Questi cambiamenti sono arrivati anche nei libri di insegnamento: wegen, während e trotz vengono oggi descritte come preposizioni con genitivo o dativo. Fatto è che, in questi casi, il genitivo è relegato quasi esclusivamente al linguaggio giornalistico e letterario.

2. Il caso del futuro

Qui si nota una tendenza riscontrabile anche nella lingua italiana, anche se in tedesco la si sente ancora più fortemente: la forma del futuro si usa sempre meno. Per dire p.e. "Domani sarà un altro giorno!" i tedeschi dicono Morgen ist ein anderer Tag! (Domani è un altro giorno). La forma del futuro (werden + infinito) si usa praticamente solo quando si vuole evidenziare fortemente che si parla di una cosa futura, nei discorsi normali si usa sempre meno.
Per riapparire invece da un'altra parte: come del resto anche in italiano, la forma del futuro si usa per fare delle supposizioni: "Sarà malato". Anche i tedeschi dicono in questo caso Er wird krank sein. E nessuno pensa a sostituire questa forma con quella del presente. Ma qui si parla comunque del presente...

3. Il caso della congiunzione "weil"

Ma il caso più "clamoroso" mi sembra quello della congiunzione weil che sembra stia avendo una brutta fine. In tutte le lezioni di tedesco sulle frasi secondarie la congiunzione weil è citata come esempio classico della trasposizione del verbo alla fine della frase.
E cosa fanno i tedeschi? Ascoltate con attenzione quando parlano i tedeschi tra di loro, spesso sembrano proprio sgrammaticati: invece di Ich mache das heute, weil ich morgen keine Zeit habe dicono senza vergognarsi: Ich mache das heute, weil ich habe morgen keine Zeit. Ogni insegnante di tedesco lo correggerebbe immediatamente - ma poi, quando parla con i suoi colleghi forse anche lui lo dice in questo modo...
Probabilmente è l'analogia con la congiunzione denn (che, come certamente sapete, NON richiede il verbo alla fine) che sta alla base di questa tendenza. La maggior parte dei tedeschi che usa questa "nuova forma" non se ne accorge, e se se ne accorgesse la riterrebbe certamente giusta.
Ma attenzione: questo succede esclusivamente con weil e con nessun altra congiunzione che richiede tradizionalmente la costruzione tipica della frase secondaria con il verbo alla fine! Con dass, obwohl o wenn non succede mai. Una frase del tipo Ich weiß, dass er kommt morgen urta ancora fortemente il senso della "correttezza teutonica"!

Crolla un mito?

Questi cambiamenti sono un impoverimento della lingua? I tedeschi non conoscono più la grammatica della loro lingua? Si tratta di ignoranza?
No, niente paura. Sono semplicemente dei cambiamenti - come succede in ogni lingua. Una lingua è un organismo vivo, si sviluppa, cambia col tempo. Alcuni di questi cambiamenti si rivelano, dopo un po' di tempo, come mode passeggere, altri invece si impongono come nuove regole. I tedeschi di oggi non parlano e non scrivono più come lo faceva Goethe duecento anni fa e Goethe non parlava e scriveva come lo faceva Lutero 300 anni prima di lui. E non si tratta di un peggioramento. Non crolla nessun mito, se non quello sbagliato di una lingua statica e invariabile.

Lo straniero che studia il tedesco, cosa deve fare? Segua pure le regole della grammatica "tradizionale" - prima o poi anche i libri (e gli insegnanti...) si adeguano. E se, fra trecento anni, il genitivo fosse definitivamente sparito, cosa ci importa oggi??

Gli esempi citati non sono certamente gli unici cambiamenti in atto al livello grammaticale, sono solo tre dei casi più visibili.

Vedi anche:

Tutte le pagine sulla storia della lingua, l'etimologia e la linguistica
Pagine di approfondimento. [capitolo]
Tutte le pagine sulla lingua tedesca
Tutto quello che vi serve per impararla. [capitolo]

Iscrivetevi gratuitamente:

Per essere sempre aggiornati sulle novità!

Indici di tutte le pagine di questo sito:

Sulla Germania e i tedeschi

Sulla lingua tedesca

Sulla letteratura e cultura tedesca

1.000 pagine - piene di informazioni e servizi utili!

Corsi di tedesco, eserciziari, grammatiche


Traduzioni professionali


La libreria
di questo sito


Libri in tedesco
da amazon.de


Libri in tedesco
da webster.it


250 biglietti da visita - gratis


Tutto per il
vostro viaggio
in Germania



La Germania in Facebook


Dello stesso webmaster sono:

Deutsches Italienportal - www.reise-nach-italien.de

Portale italiano sull'Austria - www.viaggio-in-austria.it