dvd

Viaggio in Germania - Il cinema tedesco

Werner Herzog - vita e opere

Maniaco, sognatore con la macchina da presa, regista dell'impossibile -
Werner Herzog è stato descritto in tanti modi.

Werner Herzog (a destra) con Eva Mendes e Nicolas Cage
alla presentazione del suo film "Bad Lieutenant"
(Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, 2009)
foto: Wikipedia

Breve ritratto di Werner Herzog:

Werner Herzog nasce nel 1942. Si avvicina al cinema da autodidatta. Già per il suo primo film del 1967 (Lebenszeichen - Segni di vita) riceve il premio "Orso d'Oro" del Festival del Cinema di Berlino. Herzog fa parte di quel gruppo di registi tedeschi che lanciarono, a cavallo tra gli anni sessanta e gli anni settanta, il Nuovo Cinema Tedesco: Rainer Werner Fassbinder, Edgar Reitz, Wim Wenders, Margharete Von Trotta e Volker Schlöndorff. Tra i numerosi altri riconoscimenti a livello nazionale e internazionale c'è un premio speciale a Cannes nel 1975 per il suo film Ognuno per se stesso e Dio contro tutti e il premio di Cannes per la migliore regia nel 1985 per Fitzcarraldo.

Herzog produce cinema d'azione con eroi solitari e temi e ambienti molto bizzarri, trattando anche spesso il mondo degli emarginati. La sua passione sono le immagini che si possono realizzare solo con la macchina da presa e che solo il cinema riesce a mostrare. Il suo interesse e il suo motivo centrale è il diverso, lo straordinario, anche l'abnorme nelle cose, nelle persone e nei paesaggi.

Herzog ha curato anche documentari e regie liriche, come per esempio, nel 1987, quando ha fatto la regia dell'opera di Richard Wagner Lohengrien durante il prestigioso festival a Bayreuth o nel gennaio del 1998, quando ha curato la regia del Tannhäuser (sempre di Richard Wagner) a Roma. La musica di Wagner è infatti quella che si adatta meglio allo stile di Herzog. Uno affascinante documento è Il mio nemico preferito (1999), un film sul rapporto odio-amore tra il regista Herzog e Klaus Kinski, il suo attore preferito.

I film più importanti di Herzog:

  • 1968: Segni di vita (Lebenszeichen)
  • 1972: Aguirre, furore di Dio (Aguirre, der Zorn Gottes)
  • 1974: L'enigma di Kaspar Hauser (Jeder für sich und Gott gegen alle)
  • 1976: La ballata di Stroszek (Stroszek)
  • 1976: Cuore di vetro (Herz aus Glas)
  • 1979: Nosferatu, il principe della notte (Nosferatu, Phantom der Nacht)
  • 1979: Woyzeck
  • 1982: Fitzcarraldo
  • 1984: Dove sognano le formiche verdi (Wo die grünen Ameisen träumen)
  • 1987: Cobra Verde
  • 1991: Urla di pietra (Schrei aus Stein)
  • 1999: Il mio nemico preferito (Mein liebster Feind)
  • 2001: Invincible (Unbesiegbar)
  • 2009: Il cattivo tenente (Bad Lieutenant)

Links ad altre risorsorse di internet:

Per comprare i film di Werner Herzog e libri su di lui:

Libri di e su Werner Herzog
In lingua italiana.
I film di Werner Herzog
In lingua italiana e tedesca

Vedi anche:

Iscriviti gratuitamente alla newsletter:

Tutti i capitoli di www.viaggio-in-germania.de:



Copyright, privacy, contatto
Copyright, privacy, contatto