www.viaggio-in-germania.de

Viaggio in Germania - La storia

Federico II

2000 anni di storia

Storia del dopoguerra

Hitler e il nazismo

Bismarck e la fondazione della Germania

Storia dell'Austria

La guerra dei trent'anni

Martin Lutero
e la riforma

Federico II

Antisemitismo

Storia della lingua

Storia del maggiolino

Storia della birra

Storia della Germania

Re della Germania, re della Sicilia, re di Gerusalemme, imperatore del Sacro Romano Impero - di titoli e onori Federico II ne ha avuto tanti! Ma aveva anche molti potenti nemici, primi fra tutti i papi che lo hanno scomunicato ben tre volte. Era di origini tedesche, ma ha sempre vissuto in Italia. Sotto il suo regno la Sicilia divenne uno dei paesi più acculturati e sviluppati dell'Europa.

a sinistra: Federico II, in una rappresentazione dell'epoca

Nato nel 1194, Federico divenne re della Sicilia alla tenera età di 3 anni, sotto la tutela del papa Innocenzo III, e re della Germania all'età di 16 anni. All'età di 24 aveva già raggiunto l'apice: fu eletto imperatore del Sacro Romano Impero. Sotto il suo regno la Sicilia ebbe una fioritura culturale mai visto prima, Federico riorganizzò l'amministrazione e favorì il commercio e le attività manifatturiere. Prova della fioritura economica del suo regno in Sicilia fu la coniazione della prima moneta d'oro dell'Occidente dai tempi carolingi. Fondò l'università di Napoli e stimolò arte e letteratura. Parlava varie lingue, tra l'altro anche l'arabo e aveva vasi interessi intellettuali, coltivò studi di filosofia, astrologia, geografia e delle scienze. Fu persino un buon poeta che fece diventare la sua corte di Palermo un centro letterario al livello europeo, un punto di incontro della cultura araba, bizantina, ebraica e latina. Tollerante e rispettoso nei confronti dell'Islam riunì alla sua corte i saggi provenienti da tutte le parti del mediterraneo.

a destra: il Castel del Monte, Castello pugliese di Federico II

Ma Federico ebbe anche dei violenti scontri con altri poteri, in particolare con i papi che avevano paura del crescente potere di un imperatore così indipendente che non volle sottomettersi al volere del papa. Nel 1224 il papa Gregorio IX lo scomunicò con il pretesto della mancata indizione di una crociata che Federico aveva promesso. Quando Federico poi partì per la Terrasanta, concludendo vittoriosamente la crociata con dei trattati col sultano d'Egitto, recuperando ai cristiani Gerusalemme, Betlemme e Nazareth fu nuovamente osteggiato dal Papa. Con i sultani non si possono fare dei trattati! Seguirono degli scontri militari molto violenti con il Papa e con la lega dei Comuni nel nord dell'Italia. Nuovamente scomunicato dal Papa nel 1239 e nel 1245 persino dichiarato deposto dal concilio di Lione, Federico II, tra vittorie, tregue e sconfitte riuscì comunque a uscire fuori con la testa alta da tutti gli scontri dimostrandosi in tutto la sua vita, fino alla sua morte  per una improvvisa malattia nel 1250, uno dei più grandi sovrani per vivacità intellettuale, larghezza di orizzonti culturali e religiosi e una indiscussa capacità di governo.

Molti dei suoi avversari videro in lui incarnazione dell'Anticristo, per il suo atteggiamento indipendente e poco rispettoso nei confronti della Chiesa, mentre i suoi sostenitori lo considerarono persino come un "secondo Cristo". Era indubbiamente un imperatore molto insolito per il suo tempo, qualcuno lo considera persino il primo imperatore "rinascimentale". Pur essendo anche re della Germania e di origine tedesca si interessava ben poco delle sue radici al nord, culturalmente gli sembrò molto più stimolante e avanzata la Sicilia e il mondo del mediterraneo con il diretto contatto tra mondo occidentale e mondo arabo.

Siti internet per approfondire:

Indici di tutte le pagine di questo sito:

Sulla Germania e i tedeschi

Sulla lingua tedesca

Sulla letteratura e cultura tedesca

Libri di storia
e biografie
in lingua italiana


Libri sulla storia tedesca
in lingua tedesca


Libri usati e d'antiquariato


Traduzioni online