Germania - società, politica, economia

Le elezioni politiche del 2013:
Merkel contro Steinbrück

Sngela Merkel Peer Steinbrück
I due candidati del 2013 per il cancellierato: Angela Merkel (CDU) e Peer Steinbrück (SPD)
foto: Alexander Kurz / www.dts-nachrichtenagentur.de

Il risultato delle elezioni:

partito %
2013
%
2009
differenza
2013 - 2009
CDU / CSU 41,5 33,8 +7,8
SPD 25,7 23,0 +2,7
Linke 8,6 11,9 -3,3
Grüne 8,4 10,7 -2,3
FDP 4,8 14,6 -9,8
AFD 4,7 - +4,7
Piraten 2,2 2,0 +0,2
Altri partiti 4,1 4,0 +0,1
Affluenza 71,5 70,8 +0,7

I seggi in parlamento:

Dato che il 15,8% dei voti validi è andato a partiti che non sono riusciti a superare la quota del 5%, la distribuzione dei seggi nel parlamento non corrisponde esattamente alle percentuali ottenute (riportate sopra).

partito seggi
2013
seggi
2009
differenza
2013 - 2009
CDU / CSU 311 239 +72
SPD 192 146 +46
Linke 64 76 -12
Grüne 63 68 -5
FDP - 93 -93
totale 630 622 +8
maggioranza 316 312  

Chi vince, chi perde:

CDU/CSU

Il grande vincitore è senza dubbio la CDU/CSU o meglio: Angela Merkel, perché fin dall'inizio il partito ha basato tutta la campagna elettorale sulla popolarità della cancelliera. Dalle analisi del voto risulta che almeno il 35% degli elettori della CDU/CSU ha votato questo partito solo per la persona di Angela Merkel. Per molti tedeschi la cancelliera rappresenta la stabilità e il nuovo benessere della Germania e la campagna elettorale di Angela Merkel era tutta incentrata sulla rassicurazione che tutto andrà avanti come adesso - da decenni uno slogan classico della CDU/CSU.

SPD

La SPD ha guadagnato il 2,7%, ma si aspettava molto di più. I socialdemocratici di Steinbrück volevano governare con i Verdi, ma sono rimasti molto lontani da questo obiettivo. Uno dei motivi più importanti per l'insuccesso della SPD è stato probabilmente proprio il candidato Peer Steinbrück. Quando votano, i tedeschi danno molta importanza alla credibilità e alla coerenza del candidato e Steinbrück non è riuscito a mettere qualcosa di convincente contro la forza "rassicurante" della Merkel.

FDP

Il crollo della FDP ha dimensioni storiche. Dal 1949, i liberali sono sempre stati in parlamento, sono stati al governo più a lungo di qualsiasi altro partito (con partner diversi). Quattro anni fa la FDP aveva ottenuto il 14,6% (il suo massimo storico), ora è crollata sotto il 5% e quindi non è più in parlamento. Delle loro roboanti promesse di 4 anni fa (p.e. una radicale riforma fiscale) non è rimasto praticamente niente. Se non si riprendono velocemente con un programma più convincente potrebbero anche diventare una forza politica trascurabile.

Grüne

Hanno perso poco, solo il 2,3%, ma ritengono il risultato comunque una amara sconfitta, giustamente. Nel 2011 erano al 24% e un po' alla volta hanno sciuppato questo enorme potenziale. All'interno del partito ci sarà da discutere...

Linke

Hanno perso il 3,3% dei voti (più di un quarto del loro elettorato di 4 anni fa), ma paradossalmente non sono molto preoccupati. Sembra che sopravvalutino un po' la loro importanza, almeno a livello nazionale.

AFD

Il partito anti-Euro sperava di entrare in parlamento; non ci è riuscito, ma può festeggiare lo stesso. Per un partito che si presenta per la prima volta alle elezioni ottenere il 4,7% è senz'altro un successo, anche se il loro possibile bacino elettorale (anti-Euro) non sembra molto più vasto. Il vero banco di prova per la AFD saranno le elezioni europee del 2014.

Piraten

Sono rimasti più o meno fermi al risultato di 4 anni fa (+0,2%) che, in realtà, è una grande sconfitta per loro, visto che nel frattempo in alcune elezioni regionali - soprattutto a Berlino - hanno ottenuto delle affermazioni molto più convincenti. Ora rischiano seriamente di rimanere una presenza marginale nella scena politica tedesca.

Angela Merkel   Sigmar Gabriel
Il nuovo governo:  Angela Merkel, Cancelliera della Germania dal 2005
e Sigmar Gabriel, Vicecancelliere dal 2013
foto: Ralf Roletschek / Moritz Kosinsky

Il nuovo governo:

Visto che con le elezoni politiche del 2013 nessuno dei due grandi partiti (CDU/CSU e SPD) ha ottenuto un numero di voti sufficente per governare da solo e altre coalizioni risulavano politicamente non praticabili, il governo è formato da una Große Koalition (grande coalizione) tra i due maggiori partiti, una soluzione approvata da una grande maggioranza dei tedeschi. La cancelliera è Angela Merkel (CDU), il vice cancelliere è Sigmar Gabriel (SPD).

Per saperne di più: www.bundesregierung.de (sito ufficiale del governo della Germania, in lingua tedesca, inglese e francese)

Per approfondire:

Commenta questa pagina:

Finora non ci sono commenti ...

Tutte le pagine su società, politica ed economia:

Consiglio:

Iscriviti gratuitamente alla newsletter:

Tutti i capitoli di www.viaggio-in-germania.de:

Tutte le città e regioni della Germania  Tutti i servizi per il vostro viaggio in Germania  Società, politica ed economia  Come sono i tedeschi?  Vivere e lavorare in Germania
Lingua tedesca  Letteratura tedesca  Arte, cultura, filosofia, scienza  Cinema tedesca  Musica tedesca  Storia della Germania  Germania-Shop

Copyright, privacy, contatto