www.viaggio-in-germania.de

Viaggio in Germania - Lingua tedesca

Ick liebe dir - il dialetto di Berlino

Una lezione di dialetto bavarese

Sul dialetto di Berlino

Berlino -
informazioni
di base

Berlino - libri

La Porta di Brandeburgo

Il museo di Pergamo

Hotel a Berlino

Appartamenti di vacanze a Berlino

Il muro di Berlino

Foto: la città

Foto: la caduta del muro

La caduta del muro - io c'ero!

Cartoline di Berlino -
100 anni fa

Dialetto di Berlino

Il festival del cinema di Berlino

Potsdam

Guida di Berlino - Mondadori

Mondadori:
Guida di Berlino


Altri libri e guide su Berlino

Home > Città e regioni > Berlino > Sul dialetto di Berlino

I berlinesi, come si vede da questa dichiarazione d'amore, hanno qualche problema con dativo e accusativo. Ma questa non è l'unica stranezza di questo simpatico dialetto.

a sinistra: copertina di un dizionario del dialetto di Berlino (l'orso è il simbolo di Berlino) Sul significato di "Da kiekste, wa?" vedi le spiegazioni in fondo!

Mi ricordo ancora il mio stupore e l'incredulità quando, anni fa, sentivo parlare per la prima volta una persona di Firenze: quando diceva hasa invece di casa e Hoha Hola invece di Coca Cola pensavo all'inizio che mi prendesse in giro! Lo stesso stupore potrebbe sentire un italiano a Berlino perché i berlinesi non conoscono la "G"! Nel piccolo dizionario del dialetto berlinese che ho comprato a Berlino (di cui a sinistra c'è la copertina) la G manca completamente, si passa dalla F subito alla H.
Un esempio:

La frase berlinese
- Ne jut jebratene Jans is ne jute Jabe Jottes.

sarebbe in "Hochdeutsch" (tedesco senza dialetto):

- Eine gut gebratene Gans ist eine gute Gabe Gottes.
(Un'oca cucinata bene è un buon dono di dio)

Questa frase ci fa capire non solo che ai berlinesi piace mangiare l'oca, ma anche che al posto della G pronunciano sempre J che a uno straniero che sente per la prima volta il dialetto di Berlino potrebbe sembrare piuttosto buffo. Così il verbo geben diventa jeben e il suo participio passato gegeben a Berlino è jejeben. Alla mattina i berlinesi si salutano dicendo Jutn Morjn = Guten Morgen, dopo aver mangiato dicono Ick hab jut jejessen (Ich habe gut gegessen) e il verbo glauben diventa jlooben.

I berlinesi sono noti per il fatto di essere furbi, ed è difficile prenderli in giro, anzi sono loro a farlo spesso e volentieri (jern = gern) con i forestieri. Inoltre hanno un senso spiccato per le cose concrete, pratiche. Sono diffidenti nei confronti delle parole grosse. Così si spiega la frase tipicamente berlinese:

- Jlooben tu ick nur, wat ick sehe, und davon nur de Hälfte. (Io credo solo a ciò che vedo, e di quello credo solo la metà)

Letteralmente sarebbe: Glauben tue ich nur, was ich sehe, und davon nur die Hälfte. La forma Glauben tue ich... (credere faccio...) in Hochdeutsch corrisponde a Ich glaube... (io credo...).

In questa frase abbiamo anche visto altre cose: ich a Berlino è ick, was è wat. L'articolo die è semplicemente de - mentre das appare nella forma det e den / einen viene ridotta di solito a un semplice n

- Jibste mir n Fuffi?
(Gibst du mir einen Fünzig-Euro-Schein? = Mi dai una banconota da cinquanta marchi?)

Un'altra cosa di cui i berlinesi fanno a meno è il suono pf come in Pferd (cavallo) o Pfeife (fischietto) che a Berlino sono semplicemente Ferd e Feife

Ma la cosa più sorprendente è la confusione che fanno tra dativo e accusativo. La fase Ick liebe dir (che in Hochdeutsch deve essere naturalmente Ich liebe dich) ne è un buon esempio. Spesso sia dir che dich vengono sostituite dalla parola da

- Det hab ick da vasprochen
(Das habe ich dir versprochen = Te l'ho promesso).

Concludo questa escursione nel dialetto berlinese con una piccola e simpatica poesia berlinese che illustra in modo auto-ironico questa difficoltà di distinguere tra i casi:

Ick liebe dir, ich liebe dich,
Wie't richtich is, det weeß ick nich
Und is mich ooch Pomade.
Ick lieb dir nich im dritten Fall,
Ick lieb dir nich im vierten Fall,
Ick liebe dir uff jeden Fall!
 Ich liebe dir, ich liebe dich,
Wie es richtig ist, das weiß ich nicht
Und ist mir auch egal.
Ich liebe dich nicht im dritten Fall,
Ich liebe dich nicht im vierten Fall,
Ich liebe dich auf jeden Fall!

La traduzione italiana è (liberamente):

Amo a te, amo te,
Com'è giusto dire non lo so
E mi è anche indifferente.
Non ti amo nel terzo caso
(=complemento di termine, dativo)
Non ti amo nel quarto caso
(=complemento oggetto, accusativo)
Ti amo in ogni caso!

I berlinesi sono molto simpatici, ma attenzione: non hanno peli sulla lingua e dicono quel che pensano, se vi piace o no. Bisogna proprio conoscerli di persona!

Da kiekste, wa?

Il mini-dizionario del dialetto locale (vedi sopra) che ho comprato a Berlino ha il titolo "Da kiekste, wa?" - in "Hochdeutsch": Da schaust du, was? (kieken = gucken = schauen).
Tradotto letteralmente sarebbe: Adesso guardi, vero?,
ma il significato è: Sei sorpreso, vero? oppure: Adesso sei senza parole, vero?

Per il vostro viaggio a Berlino:

La carta stradale di Berlino:

Clicca qui per saperne di più

Altre guide, libri e carte stradali sulla Germania:

La Germania in libreria

Per trovare alberghi
a Berlino:

Centro prenotazione hotel

Per trovare appartamenti di vacanze a Berlino:

Centro prenotazione

Per prenotare voli economici:

Centro prenotazioni voli

Tutte le pagine su Berlino:

Berlino - capitale della Germania
La capitale della Germania cambia pelle e sta tornando una delle più affascinanti metropoli dell'Europa con un ruolo di primo piano non solo in politica, ma anche nel campo culturale. [capitolo]

Vedi anche:

Tutte le pagine sulla lingua tedesca
Tutto quello che vi serve per impararla. [capitolo]

Iscrivetevi gratuitamente:

Per essere sempre aggiornati sulle novità!

Indici di tutte le pagine di questo sito:

Sulla Germania e i tedeschi

Sulla lingua tedesca

Sulla letteratura e cultura tedesca

Corsi di tedesco, eserciziari, grammatiche


Traduzioni professionali


Offerte di lavoro per chi sa il tedesco


La libreria
di questo sito


Libri in tedesco
da amazon.de


Libri in tedesco
da webster.it


250 biglietti da visita - gratis


Tutto per il
vostro viaggio
in Germania



La Germania in Facebook


Dello stesso webmaster sono:

 Deutsches Italienportal - www.reise-nach-italien.de

 Portale italiano sull'Austria - www.viaggio-in-austria.it