www.viaggio-in-germania.de

Viaggio in Germania - Letteratura e cultura tedesca

Heinrich Böll: "Diario d'Irlanda"

Heinrich Böll -
vita e opere

Diario d'Irlanda

Opinioni di un clown

L'onore perduto di Katharina Blum

Heinrich Böll

Günter Grass

Friedrich Dürrenmatt

Peter Weiss

Doris Dörrie

Friedrich Christian Delius

Thomas Bernhard

Christoph Ransmayr

Helga Schneider

Reiner Kunze

Brigitte Burmeister

La letteratura
nella DDR

Letteratura tedesca: secoli ed epoche

Breve presentazione del libro. A cura di Amelia Chierici.


Paesaggio irlandese
Foto: Wikipedia

"Questa Irlanda esiste: ma chi ci va e non la trova, non può chiedere risarcimenti all'autore"... Böll dedica una pagina a questo "avvertimento" prima di cominciare a raccontare del suo viaggio nella magica terra d'Irlanda. Potremmo pensare che le pagine seguenti parlino di luoghi fatati, scenari da favola, incantevoli città, ma non è così.... o almeno, gli appunti di viaggio di un futuro premio Nobel per la letteratura non sono soltanto questo. Böll descrive l'Irlanda ma descrive soprattutto gli irlandesi; intransigente, idealista e pragmatico allo stesso tempo, Böll trova una realtà certamente diversa da quella della sua Colonia; la storia d'Irlanda non può nemmeno lontanamente essere paragonata a quella di paesi che, vincitori o vinti, si sono "potuti permettere" di affrontare una guerra mondiale; siamo nel 1955 e mentre nel resto d'Europa gli stati sono alle prese con la ricostruzione materiale, politica e soprattutto sociale, in Irlanda Böll si trova davanti i "villaggi fantasma", luoghi abbandonati dall'uomo e dalle sue basilari aspirazioni, case disabitate che testimoniano la sconfitta nei confronti delle avversità; in realtà da un simile scenario, meraviglioso dal punto di vista naturale, ci si può soltanto aspettare una rinascita, che coloro che sono rimasti riprendano in mano le redini della situazione.

È stato così. l'Irlanda è magnifica e così gli irlandesi. Persone e personalità, forse animate dallo stesso spirito di Heinrich Böll, hanno creduto in questo Paese... Il controllore del treno, l'impiegata delle poste, la moglie del medico; l'autore descrive intensamente i personaggi incorniciando alcune piccole storie, come il dialogo tra la giovane emigrante al ritorno dall'Inghilterra e il prete. Anche la pioggia, quella che rende fertili i campi e quella torrenziale che inonda le case, che prima li aiuta e poi si prende gioco degli irlandesi, è un personaggio di questo diario che non potremmo immaginare più sincero...


La casa di Heinrich Böll ad Achill Island (Irlanda)
comprata dallo scrittore tedesco nel 1958 (foto storica).
Oggi è di proprietà della "Achill Heinrich Böll Association" che la mette
a disposizione di artisti perché possano lavorate lì. La casa non è aperta al pubblico.

Che Böll sia rimasto davvero affascinato dall'Irlanda lo possiamo facilmente dedurre dal fatto che più volte vi tornò; ad Achill Island comprò un cottage, dove spesso tornò per le vacanze; e lo possiamo pensare assorto ad osservare la vita scorrere lenta, come si diceva, così diversa da quella della sua Colonia...

Amelia Chierici

Diario d'Irlanda
di Heinrich Böll

Per saperne di più

Irisches Tagebuch
von Heinrich Böll

Per saperne di più


Indici di tutte le pagine di questo sito:

Sulla Germania e i tedeschi

Sulla lingua tedesca

Sulla letteratura e cultura tedesca

La libreria
di questo sito


Libri in tedesco
da amazon.de


Libri in tedesco
da webster.it


Libri usati e d'antiquariato


Traduzioni online


250 biglietti da visita - gratis