Viaggio in Germania - Le cittÓ e regioni pi¨ belle

Dresda dipinta da Bernardo Bellotto
(detto il Canaletto)

Bernardo Belotto
Bernardo Bellotto (1721-1780)
autoritratto nella veste di un nobile veneziano (1765, Varsavia, Museo Nazionale)

Cenni biografici

Il pittore italiano Bernardo Bellotto (chiamato anche il Canaletto) ha trascorso 17 anni a Dresda e ha dipinto molte vedute di questa cittÓ, chiamata all'epoca "la Firenze sull'Elba".

Bernardo Bellotto nasce il 30 gennaio 1721 a Venezia. Scoperto il suo precoce talento per la pittura entra nella bottega di suo zio Antonio Canal che all'epoca Ŕ giÓ un famoso pittore di vedute. Tra il 1742 e il 1749 Ŕ spesso in viaggio tra Roma, la Lombardia, il Piemonte e Verona. Durante questi soggiorni migliora le sue tecniche pittoriche e comincia a sviluppare un proprio stile.

La sua esperienza a Dresda inizia nel 1747 quando Bellotto, a soli 26 anni, viene invitato dall'Elettore di Sassonia Augusto III a trasferirsi a Dresda. Negli undici anni del suo primo periodo a Dresda ottiene fama e successo, anche a livello europeo oltre che il ruolo di pittore di corte. Dopo, passa tre anni (1758-61) tra Monaco di Baviera e Vienna, su invito dell'imperatrice Maria Teresa d'Austria.

Nel 1761 torna a Dresda dove, nel 1764, entra a far parte della prestigiosa Accademia. Ma il clima culturale Ŕ ormai improntato al neoclassicismo e cosý Bellotto si traferisce nuovamente (1767), questa volta a Varsavia, dove trascorre gli ultimi anni della sua vita.

Le sue vedute delle varie capitali europee si distinguono per una tecnica quasi foto-realististica e per un gran numero di dettagli che ci permettono di avere oggi un'impressione molto chiara non solo dell'architettura, ma anche delle condizioni di vita e di lavoro della gente di 250 anni fa.

Le vedute di Dresda di Bernardo Bellotto

Tutti i quadri sono esposti nel museo
Gemńldegalerie Alte Meister a Dresda.



La piazza Neumarkt (nuovo mercato), vista dal cimitero ebraico, con la Frauenkirche (1749-51)



La piazza Neumarkt (nuovo mercato), vista dalla Moritzstra▀e (1750-52)



La Frauenkirche (1750-1754)



La piazza Altmarkt (vecchio mercato) vista dalla Seegasse (1750-51)



a sinistra: la Kreuzkirche (1750)
a destra: le rovine della Kreuzkirche dopo la guerra tra la Sassonia e la Prussia (1765)



Il centro di Dresda visto dalla riva destra dell'Elba, con il ponte AugustusbrŘcke (1748)



Il fossato del castello Zwinger, visto dall'Orangerie (1752)



Il cortile del castello Zwinger, visto dalla fortezza (1752)



L'impianto della fortezza, con fossato e ponte (1750)



La piazza del mercato della cittadina Pirna, a pochi chilometri da Dresda (1760)

Le altre pagine su Dresda in questo sito:

Dove soggiornare a Dresda?

Commenta questa pagina:

Finora non ci sono commenti.

Tutte le pagine sulla Sassonia:

Scopri tutte le mete turistiche pi¨ belle:

Consiglio:

Iscriviti gratuitamente alla newsletter:

Tutti i capitoli di www.viaggio-in-germania.de:

Tutte le cittÓ e regioni della Germania  Tutti i servizi per il vostro viaggio in Germania  SocietÓ, politica ed economia  Come sono i tedeschi?  Vivere e lavorare in Germania
Lingua tedesca  Letteratura tedesca  Arte, cultura, filosofia, scienza  Cinema tedesca  Musica tedesca  Storia della Germania  Germania-Shop

Copyright, privacy, contatto